5 dicembre 2021
Aggiornato 15:00
Il deluso della gara

Red Bull suicida ai box, Ricciardo infuriato

«Meglio non commentare, perdere così fa male». Una chiamata ai box quando i suoi meccanici non erano ancora pronti priva il pilota australiano del successo al Gran Premio di Montecarlo: «Seconda sconfitta di fila»

MONTECARLO«È meglio che non commento». È un Daniel Ricciardo arrabbiato quello che parla al termine del Gran Premio di Montecarlo, dove un errore della sua scuderia durante un cambio gomme al pit stop gli è costato il primo posto a favore di Lewis Hamilton: «Anche se è stata una bella gara è chiaro che non doveva andare a finire così. Questo è il secondo weekend di fila che resto a bocca asciutta, fa male. Ancora non ho idea di cosa sia successo. La Red Bull mi ha chiamato ai box, dovevano essere pronti, non ho altro da aggiungere». Così come nel precedente GP di Spagna, dove a trionfare era stato il suo compagno di squadra Max Verstappen, anche stavolta l'australiano aveva tutte le carte in regola per salire sul gradino più alto del podio: «Ero veloce sul bagnato. ho preso anche un certo vantaggio sugli altri in partenza ma poi mi sono ritrovato a combattere con Lewis, una cosa che non sarebbe dovuta accadere, poi c'è stato quel pit stop e il secondo posto non mi soddisfa», conclude Ricciardo.

(da fonte Askanews)