24 ottobre 2020
Aggiornato 18:30
Sorteggi Europa League

Sousa carica la Fiorentina: «Tottenham sfida impegnativa ma bella»

Il tecnico dei viola: «Saranno 180 minuti ad alta intensità, nei quali mostrare le nostre qualità». Il Direttore Generale, Andrea Rogg: «Partite come questa servono per crescere»

FIRENZE - «Contro il Tottenham sarà una sfida impegnativa ma allo stesso tempo affascinante». Paulo Sousa commenta così il sorteggio dei sedicesimi di Europa League che vedrà la sua Fiorentina sfidare gli inglesi del Tottenham: «Hanno grande qualità - commenta Sousa sul sito della Fiorentina - giocatori importanti con un allenatore che ha tanta esperienza internazionale e che ha saputo trasmettere alla squadra i suoi principi di gioco fin dall'inizio, migliorandola. C'era la possibilità di incontrare grandi squadre e così è stato e dovremo farci trovare pronti».

180 minuti da giocare ad altissima intensità
Sull'ambiente caldo che la Viola troverà nello stadio londinese dice: «A White Hart Lane ci sarà un ambiente tipico di tutti gli stadi inglesi, molto caldo. Saranno 180 minuti da giocare ad altissima intensità, cercando di rimanere costantemente concentrati cercando di mettere in campo le nostre qualità e fare di tutto per vincere questa sfida» conclude Sousa.

Rogg: Partite come questa servono per crescere
Paulo Sousa è stato accontentato. Voleva una squadra inglese per l'Europa League ed ai sedicisesimi troverà nuovamente il Tottenham. «La mentalità del mister è quella di voler competere e giocare sfide di alto livello. Partite come queste ci aiutano a compiere passi in avanti verso la nostra crescita». Questo il pensiero a Sky di Andrea Rogg, direttore generale della Fiorentina. «Il Tottenham è di livello assoluto, non sarà una gara facile. Conoscendo mister Sousa so che il suo desiderio è di competere e di emergere e per questo serve affrontare avversari di primo piano. Obiettivi? Per adesso siamo secondi in campionato, non ci poniamo limiti ma siamo sicuri di fare grandi cose».