23 luglio 2019
Aggiornato 23:30

Mancini: «Con l'Udinese lo spirito giusto per vincere»

Il risveglio di Icardi non ha trovato impreparato il tecnico nerazzurro: «Non ho mai avuto dubbi su di lui. Ha già fatto sei o sette gol con tutte le difficoltà ed è una buona media. Miglior difesa? Ora puntiamo a diventare il miglior attacco».

MILANO - «Lo spirito di questa sera è quello giusto per vincere. Napoli-Roma e Juventus-Fiorentina? Inutile pensare alle altre, saranno le stesse squadre che ci porteremo dietro fine alla fine». Roberto Mancini può aspettare con tranquillità la doppia sfida di vertice del campionato di serie A tra Napoli-Roma e Juventus-Fiorentina. Forte del 4-0 rifilato all'Udinese nell'ultimo degli anticipi del sabato. Con questo successo, i nerazzurri di Mancini, almeno per qualche ora, allungano in testa alla classifica, portandosi a 36 punti, +4 dalla Fiorentina, la più immediata delle inseguitrici.

Doppietta di Icardi
Le reti, due per tempo, portano la firma di Icardi e Jovetic nei primi 45 minuti e ancora di Icardi e Brozovic nella ripresa. Il risveglio di Icardi non lo ha trovato impreparato. «Non ho mai avuto dubbi su di lui. Ha già fatto sei o sette gol con tutte le difficoltà ed è una buona media. Miglior difesa? Ora puntiamo a diventare il miglior attacco».

Subito in campo, palestra per chi ha giocato
Inter subito in campo all'indomani della vittoria contro l'Udinese. La squadra è stata divisa in due gruppi: solo lavoro in palestra per i più impegnati nella serata di ieri, per tutti gli altri un programma completo sul campo iniziato con una fase di riscaldamento ed una di lavoro atletico su rapidità e velocità. A seguire Roberto Mancini ha guidato la fase di lavoro tattico, mentre a chiudere la seduta è stata una serie di vivaci partitelle a campo ridotto.