30 ottobre 2020
Aggiornato 19:30
Champions League 2015/2016

Florenzi: «A Leverkusen per dire la nostra»

«Rispetto a Borisov arriviamo con risultati diversi e dovremo affrontare la gara di domani con un altro piglio, con più cattiveria». L'allenatore Garcia: «Settimana eccitante, cercheremo exploit»

ROMA - «Era da tanto che non giocavamo in Champions, l'anno scorso abbiamo fatto il possibile e ce la siamo giocata fino alla fine. Ora sappiamo che tutto passa dalla gara di domani e da quella di ritorno e siamo venuti qui a dire la nostra». Così Alessandro Florenzi alla vigilia di Bayer Leverkusen-Roma. «Rispetto a Borisov arriviamo con risultati diversi e dovremo affrontare la gara di domani con un altro piglio, con più cattiveria, restando in campo per 95 minuti concentrati su un solo obiettivo che è portare a casa i tre punti», ha aggiunto.

Garcia: «Settimana eccitante, cercheremo exploit»
«Sappiamo che sono 15 anni che la Roma non fa risultato in Germania ma cercheremo l'exploit». Lo ha detto l'allenatore della Roma, Rudi Garcia, alla vigilia della trasferta tedesca di Champions contro il Bayer Leverkusen. «Il Bayer è una buona squadra, che fa un pressing alto, che gioca a ritmi alti, che ha fatto bene in Champions, un po' meno in Bundesliga ma ha giocatori di alto livello. Domani sarà una grande gara e noi sappiamo con quale stato d'animo arriviamo qua: per fare risultato. Sono una grande squadra ma dopo queste due gare ne rimarranno altre due, poche per risalire la classifica, per cui domani una vittoria ci permetterebbe di fare un passo avanti verso la qualificazione. Domenica, tra l'altro, possiamo giocarci il primo posto in campionato, per cui e' una settimana eccitante e sono felice di viverla. Saremo poi ancora piu' contenti se arrivassero dei risultati positivi», aggiunge Garcia.