16 settembre 2019
Aggiornato 02:30

Blatter in carica fino all'elezione del successore

Il congresso elettivo deve tenersi fra il dicembre 2015 e il marzo del 2016, ha annunciato martedì scorso Domenico Scala, presidente della commissione di controllo della Fifa. Intanto l'Interpol sospende accordo da 20 milioni di euro dopo lo scandalo per corruzione.

GINEVRA (askanews) - Il presidente della Fifa, Sepp Blatter, che ha annunciato le sue dimissioni, esclude di lasciare immediatamente l'incarico, come ha chiesto oggi il Parlamento europeo in una risoluzione. Lo ha spiegato all'Afp una portavoce della Fifa.
«La Fifa è perplessa dalla risoluzione del Parlamento europeo», ha detto la portavoce. «Come ha annunciato, il presidente ha già deciso, a seguito delle eccezionali circostanze in cui versa la Fifa, che rimetterà il suo mandato nel corso di un congresso straordinario elettivo», ha aggiunto la portavoce. «La priorità del presidente è di assicurarsi che in questo congresso siano adottate delle riforme fondamentali e che sia eletto una nuovo presidente», ha spiegato la Fifa.

Congresso elettivo a dicembre
Il congresso elettivo deve tenersi fra il dicembre 2015 e il marzo del 2016, ha annunciato martedì scorso Domenico Scala, presidente della commissione di controllo della Fifa.
L'emiciclo di Strasburgo ha adottato a larga maggioranza una risoluzione in cui si chiede di rimpiazzare «immediatemente» Joseph Blatter alla guida della Fifa dopo gli scandali per corruzione. Nella risoluzione si esorta a portare avanti «riforme necessarie e urgenti» dell'organizzazione.

Interpol sospende accordo da 20 milioni di euro
L'Interpol, Organizzazione internazionale della polizia criminale, ha annunciato di aver sospeso un accordo di cooperazione da 20 milioni di euro con la Fifa dopo lo scandalo per corruzione che ha investito la Federazione e i suoi vertici.
Il programma ha l'obiettivo di rafforzare l'integrità nello sport. «L'Interpol annuncia la sospensione dell'accordo con la Fifa in seguito all'indagine per corruzione che ha coinvolto l'organo di governo del calcio» internazionale, ha reso noto in un comunicato.

Obama: non commento scandalo Fifa, calcio è gioco e business
«Non posso commentare lo scandalo Fifa, ma la gente, qui in Europa, pensa che sia molto importante che la Fifa operi con integrità e trasparenza. Il calcio è un gioco, ma anche un business enorme e una fonte di orgoglio nazionale incredibile». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, rispondendo in conferenza stampa, al termine del G7 in Germania, a una domanda sullo scandalo che è stato portato alla luce dalle autorità statunitensi.