10 dicembre 2019
Aggiornato 15:00

Angelo Colombo: «Il Milan può arrivare sesto»

Nonostante il ritardo in classifica, l’ex centrocampista del Milan di Sacchi consiglia ai rossoneri di non mollare la rincorsa all’Europa.

MILANO - «Non cambierei Angelo Colombo con Maradona». La frase detta da Arrigo Sacchi che più ha caratterizzato la carriera di Colombo, biondo centrocampista del Milan anni ottanta che con i rossoneri ha conquistato uno scudetto e due Coppe dei Campioni, e a cui i tifosi del Diavolo sono particolarmente legati per tenacia e grinta mostrate in campo. Oggi l’ex mediano analizza il momento del Milan attuale, invischiato a metà classifica ed alle prese con la difficile rincorsa al sesto posto che vale la qualificazione alla vecchia Coppa Uefa: «Ho visto il Milan che ha vinto a Palermo e mi è piaciuto - rivela Colombo - e penso che questa bella vittoria, unita al successo precedente contro il Cagliari, possa far guardare con fiducia alle ultime giornate di campionato. Conquistando sempre i tre punti l’Europa è ancora possibile, io dico che Inzaghi ce la può ancora fare a raggiungere uno dei primi sei posti della serie A. Nel calcio, del resto, occorre coraggio e la storia del Milan da sempre insegna che anche giovani allenatori (Sacchi e Capello) possono raggiungere grandi risultati. Ora il Milan deve pensare ad arrivare almeno sesto, poi i progetti del prossimo anno dipenderanno molto dal programma societario e dall’eventuale cessione del pacchetto di maggioranza».