3 marzo 2024
Aggiornato 04:30
Formula 1

In Mercedes si punta a tornare alla normalità

Dopo il vertice di Brackley sui fatti del GP del Belgio Rosberg multato: «Chiedo scusa per l'errore di SPA». Hamilton: «Ne verremo fuori come squadra». Lauda: «Le teste calde vanno calmate».

BRACKLEY - Dopo il vertice di Brackley sui fatti del GP del Belgio, in Mercedes si punta a tornare alla normalità. Anche Lewis Hamilton è convinto che sia la strada giusta: «Oggi siamo venuti insieme come una squadra e discusso le nostre differenze» ha detto Hamilton sul suo sito ufficiale. «Nico e io abbiamo accettato gli errori fatti e ritengo che sarebbe sbagliato puntare il dito e dire che uno è peggio dell'altro. La cosa importante è che da questa situazione veniamo fuori come una squadra» ha affermato il campione del mondo 2008.

LE SCUSE DI ROSBERG - «Chiedo scusa per il mio errore di giudizio». Nico Rosberg fa mea culpa dopo il disastro targato Mercedes nelle fasi iniziali del Gp del Belgio. Il pilota tedesco, capofila iridato, con un attacco insensato all'inizio del secondo giro ha provocato la foratura della gomma posteriore della monoposto del suo compagno Lewis Hamilton, al momento leader della corsa. Già al termine della gara, il team principal Toto Wolff aveva avuto un colloquio con i piloti. Ieri, a Brackley, è andata in scena una nuova riunione. Rosberg, sanzionato dalla scuderia, ha diffuso una nota dopo il summit. «Nei giorni successivi al Gp del Belgio, ho passato molto tempo a riflettere su quello che è successo in gara e a discuterne con il team. Ho già espresso il mio rammarico ma, dopo il meeting odierno spero di fare un passo avanti e archiviare la questione come un mio errore di giudizio. La regola numero 1 per noi, compagni di squadra, è che non dobbiamo scontrarci».

LAUDA: LE TESTE CALDE VANNO CALMATE - «Io, Toto Wolff e Paddy Lowe concordiamo sul fatto che le teste calde vadano calmate questa settimana». Lo ha detto il presidente del team Mercedes Niki Lauda. La situazione che si è venuta a creare dopo la gara di Spa tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg non sta piacendo al management del team, che nel meeting di Brackley ha discusso su come approcciare le prossime gare.