19 ottobre 2019
Aggiornato 23:30

Un nuovo Mazzarri per l'Inter: «Proveremo la difesa a quattro»

Il tecnico, alla sua seconda stagione sulla panchina nerazzurra, nomina Ranocchia capitano ed indica la strada ai suoi ragazzi: «Voglio una squadra che somigli più a me».

MILANO – Chi voleva un Walter Mazzarri più carico del solito alla vigilia della sua seconda stagione nerazzurra è stato subito servito. Il tecnico livornese, in partenza il ritiro di Pinzolo don la sua Inter a Pinzolo, è pronto al definitivo salto di qualità «Per me - dice - inizia una seconda giovinezza. È come se fosse il primo giorno in cui alleno l'Inter. Ho sentito grande fiducia da parte di tutti e per questo ho deciso di allungare il contratto. Credo di avere l'esperienza giusta per portare avanti questo progetto. Partiamo con buoni presupposti».

NUOVO CAPITANO PER L’INTER – Dopo il lungo tira e molla tra cessione e rinnovo di contratto, Andrea Ranocchia partirà capitano della nuova Inter di Tohir e Mazzarri: «Il capitano è colui il quale dimostra agli altri di essere il più professionale possibile. Andrea in questo momento merita questo riconoscimento».

NON ESCLUDO LA DIFESA A 4 - Sul sistema tattico si riparte dalla difesa a tre. «Ma solo perché non ho tutti i giocatori a disposizione e voglio far capire a Vidic i movimenti. Ma proveremo sicuramente la difesa a quattro». Mazzarri per adesso è contento e ha solo tanta voglia di tornare al lavoro: «I giocatori sanno quello che voglio, c'è chiarezza di idee e di obiettivi. Voglio una squadra che somigli di più a me. Abbiamo visto al Mondiale. Con le idee chiare Cile e Costa Rica hanno dimostrato che tutto è possibile».