30 marzo 2020
Aggiornato 17:30
Calcio

Il dramma di Ciro Esposito: «Speriamo nel miracolo»

Le parole sono di Angelo Pisani, legale del tifoso partenopeo coinvolto negli incidenti prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina: «Quella sera sono morte le istituzioni».

NAPOLI - «Speriamo nel miracolo perchè Ciro è in condizioni gravissime e merita di stare bene». Lo ha detto a "Radio Crc", nella trasmissione "Si gonfia la rete", Angelo Pisani, legale di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito in occasione della finale di Coppa Italia del 3 maggio scorso le cui condizioni si sono aggravate nelle ultime ore. «Nella vicenda relativa ai fatti di Tor di Quinto il vero fallimento è quello dello Stato - aggiunge Pisani -. Sono morte le Istituzioni che non hanno voluto rispondere a questo attacco criminale. Se a sparare fosse stato un napoletano, ci sarebbe stata la strumentalizzazione della vicenda e invece noi abbiamo dato dimostrazione di dignità. Le Istituzioni hanno fallito nella mancata risposta all'agguato, nell'organizzazione della finale di Coppa Italia, quando nella Capitale sono apparse scritte ignobili senza preoccuparsi di cancellarle. La città di Napoli deve unirsi per portare avanti una battaglia di civiltà».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal