14 luglio 2020
Aggiornato 21:01
Basket NBA

Steve Ballmer nuovo proprietario dei Los Angeles Clippers

L'ex amministratore delegato di Microsoft secondo le indiscrezioni della stampa angelena sborserà 2 miliardi di dollari per acquistare la franchigia finita nella bufera qualche settimana fa per le frasi a sfondo razzista di Donald Sterling.

LOS ANGELES - I Los Angeles Clippers avranno presto un nuovo proprietario: si tratta di Steve Ballmer, ex amministratore delegato di Microsoft, che secondo le indiscrezioni della stampa angelena sborserà 2 miliardi di dollari per acquistare la franchigia finita nella bufera qualche settimana fa per le frasi a sfondo razzista di Donald Sterling, il vecchio boss che è stato radiato a vita dalla Nba che lo ha anche costretto a vendere il prima possibile.

ORA LA PALLA PASSA ALLA NBA - Secondo la ricostruzione di Espn, Ballmer avrebbe già formalizzato l'acquisto superando le offerte del magnate della musica David Geffen (1,6 miliardi di dollari) e degli investitori locali Tony Ressler e Steve Karsh (1,2 miliardi): ora la palla passa alla Nba che dovrà approvare l'offerta di Ballmer. Pare inoltre che Donald Sterling sia stato dichiarato incapace di intendere e di occuparsi della faccenda e così tutto è passato nelle mani della moglie Shelly che ha immediatamente venduto la franchigia al miglior offerente.

«Sono sicura che Steve porterà la squadra a nuovi successi. Sono felice che venderemo proprio a Ballmer, sarà un incredibile proprietario», ha detto Shelly Sterling. Ballmer ha dichiarato: «Farò tutto ciò che è in mio potere affinchè i Clippers continuino a vincere, e vincere tanto, a Los Angeles». Ballmer, 58 anni, è stato CEO di Microsoft dal 2000 al 2014 e secondo le stime di Forbes vanta un patrimonio di 20,3 miliardi di dollari.