14 luglio 2020
Aggiornato 02:00
Basket NBA

Steve Ballmer vuole i Clippers

Anche l'ex chief executive di Microsoft Steve Ballmer è in corsa per rilevare i Los Angeles Clippers, squadra della Nba tolta al proprietario Donald Sterling (espulso a vita dalla lega professionistica di basket Usa per accuse di razzismo).

LOS ANGELES - L'ex amministratore delegato di Microsoft, Steve Ballmer, ha offerto 1,8 miliardi di dollari per acquistare la franchigia dei Los Angeles Clippers. La notizia è riporta sul suo sito della rivista Forbes in cui si ricorda come l'attuale proprietario della squadra della Lega professionistica di basket americana (Nba) Donald Sterling, è stato sospeso a vita per le sue dichiarazioni razziste.

Il commissioner della Nba, Adam Silver, ha promesso che la lega farà ogni sforzo per costringere Sterling - che aveva comprato i Clippers nel 1981 per 12,5 milioni di dollari - a vendere il marchio. Diversi imprenditori si stanno facendo avanti per rilevare la squadra: da ultimo ieri l'ex giocatore dell'Nba, Grant Hill, insieme a una cordata di imprenditori aveva messo sul piatto 1,2 miliardi. Tuttavia Sterling più volte ha ripetuto di non avere alcun intenzione di vendere la squadra che secondo il magazine Forbes ha un valore di 575 milioni di dollari.