24 giugno 2024
Aggiornato 08:00
Basket | Playoff NBA

Miami «vede» le finals

Gli Heat battono i Pacers 102-90 in gara 4 delle finali della Eastern Conference e volano sul 3-1 nella serie: prova di forza di LeBron James (32 punti e 10 rimbalzi), a cui si aggiunge il contributo decisivo di Chris Bosh (25 punti e 6 rimbalzi).

MIAMI - Miami è un passo dalle sue quarte Finals Nba consecutive. Gli Heat battono i Pacers 102-90 in gara 4 delle finali della Eastern Conference e volano sul 3-1 nella serie: prova di forza di LeBron James (32 punti e 10 rimbalzi), a cui si aggiunge il contributo decisivo di Chris Bosh (25 punti e 6 rimbalzi).

A Indiana non bastano i 23 punti di Paul George. Mercoledì a Indianapolis i campioni in carica si giocheranno il primo match point in gara 5. Senza storia la partita giocata all'AmericanAirlines Arena di Miami, con gli Heat sempre sempre saldamente al comando delle operazioni. La squadra di Spoelstra arriva fino al +23 a inizio dell'ultimo quarto prima di rilassarsi nei minuti finali. Troppo forte questo LeBron per i ragazzi di Frank Vogel: il quattro volte Mvp mette a referto per la 74esima volta in carriera almeno 25 punti, 5 rimbalzi e 5 assist in una gara dei playoff e si toglie la soddisfazione di superare in questa speciale classifica sua maestà Michael Jordan, fermo a 73. Se poi anche Chris Bosh sale di livello, andando per la prima volta in doppia cifra nella serie, l'esito di queste Finals sembra scontato.

Lance Stephenson, che aveva incautamente provocato LeBron James nelle ultime interviste, alle parole non fa seguire i fatti: la guardia dei Pacers si ferma a 9 punti, mentre Roy Hibbert incappa in un'altra serata storta e chiude la sua gara senza realizzare neanche un punto per la sesta volta nelle ultime 21 partite, la quarta in questi playoff. I 20 punti di David West, i 15 di George Hill e i 12 di Luis Scola non sono sufficienti a tenere aperto un match in salita fin dai primi minuti. Indiana ora è chiamata ad un'impresa quasi impossibile: nelle ultime quattro stagioni Miami ha sempre chiuso i conti in gara 5 quando si è trovata avanti 3-1 nei playoff.