24 giugno 2021
Aggiornato 14:30
Calcio - Champions League

Simeone: «Resto all'Atletico». Ma intanto perde Diego Costa per la Champions

Brutta tegola per il Cholo che dovrà rinunciare al bomber Diego Costa per l’ultimo atto di una stagione sensazionale: la finale di Champions League. Confermata intanto la sua permanenza sulla panchina dei conchoneros mentre resta l’incognita Courtois per la prossima stagione.

MADRID - Diego Simeone sarà l'allenatore dell'Atletico Madrid anche nella prossima stagione. E' lo stesso Cholo a rassicurare i tifosi dei colchoneros: «Sono molto contento di essere dove sono, le cose sono migliorate da quando sono arrivato, prima un quinto posto, poi l'Europa League, la Supercoppa europea, il terzo posto, la Coppa del Re e ora la Liga. Vedo il club in crescita e se continuiamo a crescere continuiamo a essere competitivi, a prescindere dalle differenze economiche. Si, resterò anche la prossima stagione». Simeone ha ora la possibilità di conquistare la Champions nella finale di sabato contro il Real Madrid senza due pezzi pregiati come Diego Costa e Arda Turan. «Vediamo come va da qui a sabato, se non recuperano cercheremo delle alternative», si limita a dire Simeone.

DIEGO COSTA SALTA LA FINALE DI CHAMPIONS - Mondiale si, finale Champions League no. Questo il verdetto per Diego Costa, sottoposto a esami dopo l'infortunio al Camp Nou, in occasione della sfida al Barcellona che ha regalato la Liga all'Atletico Madrid. L'attaccante ha riportato una lesione di primo grado al bicipite femorale della gamba destra e dovrà stare fermo 15 giorni. Impossibile vederlo sabato al «Da Luz» di Lisbona per la finale di Champions contro il Real ma il giocatore avrà il tempo per recuperare in vista del Mondiale.

COURTOIS: FUTURO? DECISIONE SPETTA AL CHELSEA - «Non so ancora cosa succederà la prossima stagione. Per adesso penso alla finale di Champions e al Mondiale, non è il momento di pensare al futuro. Ho ancora due anni di contratto col Chelsea e vedremo». Intervistato dal «Guardian», Thibaut Courtois confessa ancora di non avere idea di dove giocherà nella prossima stagione. Da tre stagioni è in prestito all'Atletico Madrid ma il Chelsea potrebbe finalmente portarlo a Londra. «Se andrò altrove, sarà per giocare perchè per la mia età è la cosa più importante - mette in chiaro il 22enne portiere belga - Vedremo cosa succede, Cech è uno dei migliori portieri al mondo, ha vinto il Guanto d'oro in Premier League e ho tantissimo rispetto per lui. Vediamo cosa decide Chelsea e che programmi hanno».