25 giugno 2019
Aggiornato 01:30

Calcioscommesse, indagati Gattuso e Brocchi

Così come era successo per gli altri capitoli dell'inchiesta firmata dal procuratore Roberto Di Martino l'accusa più grave contestata è quella di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva

MILANO - Quattro ordinanze di custodia cautelare, una ventina di indagati, tra cui diversi calciatori ed ex calciatori e decine di perquisizioni: questo il bilancio del nuovo filone dell'inchiesta sul calcioscommesse condotta dalla polizia e coordinata dalla procura di Cremona, scattato all'alba di questa mattina in diverse città italiane. Secondo indiscrezioni, tra gli indagati ci sarebbero anche gli ex giocatori Cristian Brocchi e Gennaro Gattuso.

FRODE SPORTIVA - Così come era successo per gli altri capitoli dell'inchiesta firmata dal procuratore Roberto Di Martino l'accusa più grave contestata è quella di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva riguardo alla presunta tentata combine di decine di match compresi diversi di Serie A che hanno visto impegnate squadre di primissimo piano.