24 ottobre 2020
Aggiornato 19:30
Calcio

Balotelli rischia di saltare anche la partita della nazionale

Il codice etico di Prandelli lo interdice contro Danimarca e Armenia. Ma a salvare Super Mario potrebbe essere una coincidenza

MILANO - Il codice etico varato da Cesare Prandelli in Nazionale potrebbe fare un'altra vittima: Mario Balotelli. L'attaccante del Milan, squalificato per tre giornate dal giudice sportivo dopo l'espulsione al fischio finale della partita di domenica sera contro il Napoli, potrebbe non essere convocato per la doppia sfida degli azzurri contro Danimarca e Armenia (11 ottobre a Copenaghen, 15 ottobre a Napoli) valide per le qualificazioni ai Mondiali di Brasile 2014.

SALVATO DA UNA COINCIDENZA? - Ma a salvare Super Mario potrebbe essere una coincidenza. La sua squalifica, infatti, scade domenica 6 ottobre (salvo eventuali sconti) ovvero il giorno prima del raduno della Nazionale fissato per lunedì 7. Balotelli, quindi, avrà già scontato la sua squalifica e, formalmente, sarà a disposizione di Prandelli. In ogni caso, l'eventuale assenza dell'attaccante del Milan non sarà così pesante per gli azzurri, che si sono già matematicamente qualificati ai Mondiali: le sfide contro Danimarca e Armenia sono in pratica poco più di due amichevoli.