5 dicembre 2020
Aggiornato 23:00
11esima giornata di Serie A

Napoli beffato al 90', crollo Lazio

I partenopei, in vantaggio in avvio di gara con Cavani, si fanno beffare al 91': Aronica regala palla a Sansone che non sbaglia a tu per tu con De Sanctis. La squadra di Mazzarri sale a 23 punti e in classifica scivola a -4 dall'Inter e a -5 dalla Juventus capolista

MILANO - Il Napoli non va oltre l'1-1 in casa contro il Torino nell'11esima giornata di Serie A. I partenopei, in vantaggio in avvio di gara con Cavani, si fanno beffare al 91': Aronica regala palla a Sansone che non sbaglia a tu per tu con De Sanctis. La squadra di Mazzarri sale a 23 punti e in classifica scivola a -4 dall'Inter e a -5 dalla Juventus capolista.

Crolla la Lazio, travolta 4-0 dal Catania al Massimino. Dopo mezzora gli etnei sono già avanti 3-0 grazie alla doppietta di Gomez e al gol di Lodi su rigore, nella ripresa Barrientos chiude i conti. Seconda sconfitta nelle ultime tre partite per la squadra di Petkovic, che resta inchiodata a 19 punti e subisce il sorpasso in classifica della Fiorentina.

Al Franchi i viola superano 4-1 il Cagliari e salgono al quarto posto con 21 punti. Dopo il botta e risposta Rodriguez-Casarini nel primo tempo, la squadra di Montella prende il largo nella ripresa grazie alle reti di Jovetic, Toni e Cuadrado. Dopo quattro vittorie di fila arriva il primo ko per il Cagliari guidato in panchina dalla coppia Pulga-Lopez.

Continua il momento nero della Sampdoria, che al Ferraris cade 2-1 contro l'Atalanta. Maresca, a segno con una splendida rovesciata, risponde al gol in avvio di Bonaventura, ma nel finale De Luca realizza la rete che condanna i blucerchiati alla sesta sconfitta consecutiva in campionato e fa traballare la panchina di Ciro Ferrara. Finisce in parità, 1-1, la sfida tra Bologna e Udinese: reti di Diamanti e Di Natale. Torna a vincere il Siena, che al Franchi batte 1-0 il Genoa grazie ad un gol di Paci.