21 aprile 2021
Aggiornato 01:00
Qualificazioni Brasile 2014

Italia-Danimarca, i precedenti

Le due Nazionali si sfidano per la 12esima volta nella loro storia: il bilancio è di 7 successi azzurri, 3 danesi e un solo pareggio, lo 0-0 del 14 giugno 2004 a Guimaraes nella gara d'esordio dell'Italia alla fase finale degli Europei 2004 in Portogallo

MILANO - Italia e Danimarca si affrontano questa sera a San Siro in una gara di qualificazione ai Mondiali di Brasile 2014 (calcio d'inizio ore 20.45). Le due Nazionali si sfidano per la 12esima volta nella loro storia: il bilancio è di 7 successi azzurri, 3 danesi e un solo pareggio, lo 0-0 del 14 giugno 2004 a Guimaraes nella gara d'esordio dell'Italia alla fase finale degli Europei 2004 in Portogallo. Resta quello, senza dubbio, il confronto diretto che scatenò più polemiche. Al termine della partita le telecamere scovarono uno sputo di Francesco Totti al danese Christian Poulsen: il gesto costò tre giornate di squalifica al capitano della Roma e per lui il torneo finì lì.

L'Italia, all'epoca allenata da Giovanni Trapattoni, pareggiò anche la gara successiva contro la Svezia (1-1 con reti di Cassano e Ibrahimovic) e vinse inutilmente per 2-1 la terza partita del girone contro la Bulgaria: il celebre biscotto tra Svezia e Danimarca (che pareggiarono 2-2) sancì l'eliminazione degli azzurri. Da quel giorno Italia e Danimarca non si sono più affrontate. L'ultimo successo della Nazionale azzurra risale al 27 marzo 1999 a Copenaghen, in un match valido per le qualificazioni agli Europei 2000: finì 2-1 con gol firmati da Filippo Inzaghi e Antonio Conte. Il pari momentaneo dei danesi portò la firma di Sand.

La Danimarca ha vinto l'ultima sfida giocata in Italia: l'8 settembre 1999 Jorgensen, Wieghorst e Schyonberg firmarono le reti del 3-2, mentre agli azzurri di Dino Zoff non bastarono i gol di Fuser e Vieri. L'Italia torna a giocare a San Siro a cinque anni di distanza dall'ultima volta: l'8 settembre 2007, in una sfida valida per le qualificazioni agli Europei 2008, la squadra di Roberto Donadoni pareggiò 0-0 contro la Francia. Nelle ultime sette apparizioni allo stadio Meazza, la Nazionale azzurra ha segnato 14 gol subendone solo uno, quello di Abreu nel match amichevole terminato 1-1 contro l'Uruguay.