22 gennaio 2022
Aggiornato 02:30
Mondiale di MotoGp 2012

Lorenzo re di Silvertone. Rossi nono

Il pilota spagnolo della Yamaha, al terzo successo di fila, ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna classe MotoGp dominando per buona parte della gara, dopo un inizio in cui era finito sesto e diversi centauri si sono alternati al comando, tra cui Spies e Stoner. Solo nono Valentino Rossi, alle spalle di Stefan Bradl

SILVERSTONE - Jorge Lorenzo re di Silverstone. Il pilota spagnolo della Yamaha, al terzo successo di fila, ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna classe MotoGp dominando per buona parte della gara, dopo un inizio in cui era finito sesto e diversi centauri si sono alternati al comando, tra cui Spies e Stoner. Proprio l'australiano campione del mondo in carica ha chiuso al secondo posto davanti al compagno nella Honda Repsol Daniel Pedrosa. Quarto, ad oltre 5sec. da Lorenzo, Alvaro Bautista con la Honda del Team Gresini: lo spagnolo era scattato dalla pole position. In quinta posizione è giunta l'altra Yamaha ufficiale, quella dell'americano Ben Spies.

Sesto un eroico Cal Crutchlow: il britannico della Yamaha Tech3, caduto nelle terze libere e poi costretto a saltare le qualifiche, ha dato vita ad una bella battaglia con Nicky Hayden e lo ha sopravanzato proprio nelle ultime curve. Settimo dunque l'americano, ma primo dei piloti di casa Ducati.

Solo nono Valentino Rossi, alle spalle di Stefan Bradl: il 'Dottore' ha confermato le difficoltà sull'asciutto ma almeno si è piazzato davanti a Hector Barberà, in sella ad una Ducati privata. Ultimo, a un giro, Andrea Dovizioso: sfortunato il forlivese, che ha avuto problemi meccanici.

Nella classifica del mondiale piloti Lorenzo guida con 140 punti davanti a Stoner, 115, e a Pedrosa, 101 punti.

Rossi: Abbiamo ancora problemi - Ancora una gara da dimenticare per Valentino Rossi e la Ducati: «E' stato un week-end difficile - afferma Rossi ai microfoni di Sport Mediaset - Silverstone resta una pista dura per me, a parte le prime libere sul bagnato, poi sull'asciutto non sono riuscito ad andare bene. Stamattina abbiamo fatto una modifica sulla moto, sembrava dovesse andar meglio, ma nel pomeriggio ho fatto fatica, dopo tre giri la moto scivolava tanto, non riuscivo a portare la velocità giusta in curva, ho provato a stare attaccato a quelli davanti».
«Fortunatamente - ha aggiunto Valentino Rossi - abbiano portato a casa un pò di punti. Almeno Nicky Hayden nei primi giri con la gomma nuova riusciva ad andare forte, ma io no. Possiamo fare qualcosa con la messa a punto ma i nostri problemi non riusciamo a risolverli. Resta da mettere mano alla struttura del motore? Questa potrebbe essere una possibilità, ma non lo so, non ho idea, non posso dire che è quello. Dobbiamo usare molto la gomma dietro che scivola molto. E' andata male, speriamo nella prossima».