13 giugno 2021
Aggiornato 07:30
La finalissima di Bucarest incorona l'Atletico Madrid

Europa League, il trionfo dell'Atletico Madrid di Simeone

Battuto 3-0 in finale l'Athletic Bilbao di Bielsa. Protagonista assoluto del match Falcao, autore della doppietta che ha indirizzato il match nel primo tempo. L'attaccante colombiano vince il trofeo per il secondo anno consecutivo

BUCAREST - La finalissima di Bucarest incorona l'Atletico Madrid. La squadra allenata da Diego Pablo Simeone batte 3-0 l'Athletic Bilbao e si aggiudica l'Europa League per la seconda volta nella sua storia, bissando il successo del 2009-2010. Protagonista assoluto del match Falcao, autore della doppietta che ha indirizzato il match nel primo tempo. L'attaccante colombiano vince il trofeo per il secondo anno consecutivo (nel 2011 l'aveva alzato al cielo col Porto di Villas Boas) e per il secondo anno di fila si laurea capocannoniere del torneo (quest'anno con 12 gol, mentre lo scorso anno erano stati 17, un record assoluto). Nel finale a segno anche Diego con una magia su azione di rimessa. L'Athletic Bilbao, alla seconda finale europea della sua storia, rimane ancora una volta a bocca asciutta: aveva perso anche la doppia finale di Coppa Uefa nel 1977 contro la Juventus.

Il primo tempo è un monologo di Falcao, che impiega solo sette minuti per trovare il gol. Al primo pallone disponibile, l'attaccante entra in area dalla vertice destro e, con un sinistro a giro, mette il pallone sotto l'incrocio sul palo opposto: una prodezza sulla quale nulla può il portiere dell'Athletic Iraizoz. La squadra di Bielsa accusa il colpo, ma col passare dei minuti riesce a riordinare le idee. Ma proprio nel suo migliore, subisce la seconda rete: Falcao raccoglie a centro area un traversone dalla sinistra, controlla, mette a sedere un difensore con una finta e di sinistro scarica in rete.

Ripresa vibrante: la squadra basca tenta il tutto per tutto per riaprire l'incontro, ma l'Atletico Madrid non corre grossi rischi. Almeno fino al 79', quando Muniain da pochi passi spara di destro a botta sicura trovando la respinta con i piedi di Courtois in uscita. Sul capovolgimento di fronte arriva la risposta del solito Falcao, che si libera di due difensori e batte a rete colpendo il palo. A chiudere il match di pensa Diego: all'85' l'ex juventino entra in area centralmente e batte Iraizoz con un diagonale di sinistro di una precisione chirurgica. E' l'apoteosi per l'Atletico Madrid: a Bucarest finisce 3-0.