5 aprile 2020
Aggiornato 15:00
Settimana nera per il calcio italiano

Europa League: Udinese, la vittoria non basta

I friulani sono fuori dall'Europa negli ottavi nonostante la vittoria per 2-1 contro l'Az Alkmaar. Gli olandesi passano in virtù del 2-0 dell'andata. Il match era iniziato bene per la squadra di Guidolin, che già al 3' conquista un rigore con Floro Flores

UDINE - Dopo Inter e Napoli, anche l'Udinese saluta l'Europa in questa settimana nera per il calcio italiano. I friulani sono fuori dall'Europa League negli ottavi nonostante la vittoria per 2-1 contro l'Az Alkmaar. Gli olandesi passano in virtù del 2-0 dell'andata.

Il match era iniziato bene per la squadra di Guidolin, che già al 3' conquista un rigore con Floro Flores, atterrato da Viergever, poi espulso, e quindi trasformato da Di Natale.
Al 15' è ancora il bomber e capitano a raddoppiare, equilibrando di fatto il confronto. Bravo l'attaccante napoletano a farsi trovare solo sul secondo palo e ad insaccare col destro il pallone di Pasquale, scodellato dal lato opposto. L'Udinese, che perde Benatia per un infortunio muscolare, fa però l'errore di rallentare i ritmi e, nonostante l'inferiorità numerica, l'Az riparte in avanti. Il forcing della squadra di Verbeek si concretizza al 31' quando, su un cross basso di Poulsen da sinistra, Falkenburg controlla, salta Ekstrand, e col sinistro fa secco Handanovic, gelando lo stadio Friuli.
Nella ripresa l'Udinese è sempre nella metà campo olandese, ma l'unico pericolo è un tiro da fuori di Fabbrini al 68' che sorvola, seppur di poco, la traversa. Poco prima l'Az ha l'occasione di realizzare il 2-2 ma lo svedese Elm fallisce un calcio di rigore calciando alle stelle. Finisce con la vittoria dell'Udinese per 2-1 ma è l'Az Alkmaar a passare il turno.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal