4 aprile 2020
Aggiornato 17:39
Calcio | Europa League 2012

Manchester City ko a Lisbona, non basta Balotelli

La squadra di Mancini perde 1-0 in casa dello Sporting Lisbona nella gara di andata degli ottavi di finale di Europa League. Una rete di Xandao in avvio di ripresa regala il successo ai portoghes

LISBONA - Il Manchester City perde 1-0 in casa dello Sporting Lisbona nella gara di andata degli ottavi di finale di Europa League. Una rete di Xandao in avvio di ripresa regala il successo ai portoghesi. Dopo il convincente successo sul Porto nei sedicisemi, la squadra di Mancini torna a mostrare le insicurezze già palesate nella fase a gironi della Champions League. Il tecnico di Jesi lascia in panchina Balotelli e in attacco si affida a Dzeko e Aguero. Ma lo Sporting costringe il City nella sua metà campo per gran parte della gara, e i due attaccanti non hanno mai l'occasione per colpire.

Balotelli entra nel finale - La superiorità dei padroni di casa si concretizza nella ripresa, anche se serve una papera di Hart per sbloccare il risultato: al 51' Fernandez calcia sul secondo palo una punizione, il portiere inglese interviene a terra, ma si fa sfuggire il pallone sui piedi di Xandao, che mette dentro con un colpo di tacco da pochi passi. Mancini concede gli ultimo venti minuti di gara a Balotelli, in campo al 71' per Dzeko, e l'ex interista si mette subito in mostra: prima serve un assist con una splendida rabona, ma Silva mette fuori il suggerimento, poi colpisce la traversa con un colpo di testa su azione d'angolo.
Per ribaltare l'1-0 al City servirà ben altro atteggiamento nella gara di ritorno.

Nelle altre gare giocate alle ore 19, vittorie per Atletico Madrid (3-1 al Besiktas), Twente (battuto 1-0 lo Schalke) e Olympiakos (superato 1-0 fuori casa il Metalist).

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal