20 gennaio 2020
Aggiornato 18:30
Basket NBA

Miami vince ancora, Lakers ko a Washington

Los Angeles affonda malgrado i 30 punti di Kobe Bryant. Serata amara per gli italiani Belinelli e Gallinari. Il Gallo con i suoi Nuggets incappa in una sconfitta casalinga per mano dei Cleveland Cavaliers. Stessa sorte all'altro cestista tricolore Marco Belinelli

LOS ANGELES - Non basta l'ennesima prestazione super di Kobe Bryant a salvare i Lakers dalla sconfitta esterna sul parquet dei Washington Wizards. Al Verizon Center il Black Mamba raggiunge quota 30 punti, ma i losangelini vengono ugualmente sconfitti dal team di Flip Saundres, che concluderà il match con il risultato di 106-101.

Serata Nba amara per gli italiani Belinelli e Gallinari. Il Gallo con i suoi Nuggets incappa in una sconfitta casalinga per mano dei Cleveland Cavaliers. A fare la differenza è stato Antawn Jamison: i suoi 33 punti hanno un peso specifico enorme nel punteggio finale di 100-99. Opaca la prestazione dell'ex ala grande dell'Olimpia, partito inizialmente dalla panchina Gallinari non è andato oltre i 5 punti. Stessa sorte all'altro cestista tricolore Marco Belinelli, autore di 11 punti, insufficienti per impedire ai New Orleans Hornets di cedere il passo ai Sacramento Kings (99-98).

Battuta d'arresto anche per i Knicks, fermati dagli Spurs di uno straordinario Tony Parker (32 punti e 6 assist). Alla sirena San Antonio chiude con un perentorio 118-106. Inutili le ottime performance offerte da Carmelo Antony (27) e Jermy Lin (20). Per la franchigia di New York si tratta del 12esimo passo falso esterno. Appena quattro successi in trasferta nelle 13 partite in programma. Oltre all'exploit dei Cavaliers, sono infatti riusciti a vincere lontano dalle mura amiche Chicago Bulls (106-104 nella tana dei Bucks), Grizzlies e Utah Jazz, rispettivamente contro Warriors (110-92) e Charlotte Bobcats (99-93).

Terza vittoria consecutiva per i Minnesota Timberwolves, capaci di superare Portland con un punteggio finale di 106 a 96. Prosegue l'ottimo momento di Miami, che sfruttando la vena realizzativa del tandem James-Wade (31 punti per l'ex Cleveland) riesce ad avere la meglio sugli Atlanta Hawks (89-86), e a centrare la 30esima vittoria stagionale. Sono quattordici, infine, le gare casalinghe vinte Oklahoma City Thunder, questa volta alla Chesapeake Energy arena sono caduti i Phoenix Suns (115-104).