12 luglio 2020
Aggiornato 08:30
Calciomercato | Milan

Galliani: Eravamo vicinissimi a Tevez

Stop clamoroso della trattativa per l'attaccante del Manchester City. Oggi l'annuncio ufficiale da parte del club rossonero dell'ingaggio di Maxi Lopez

MILANO - Addio Carlos Tevez, o forse sarebbe meglio dire arrivederci. Dopo lo stop clamoroso della trattativa per l'attaccante del Manchester City e l'annuncio ufficiale da parte del club rossonero dell'ingaggio di Maxi Lopez, l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ripercorre gli ultimi, frenetici attimi dell'operazione Tevez: «Eravamo molto vicini a un accordo e alle 18.30 ero convinto di chiudere - dice ai microfoni di Milan Channel -. Eravamo vicinissimi, ma ho dato una parola d'onore al Catania e a Maxi. Lui è un giocatore forte e pronto da subito. I rapporti sono molto migliorati col Manchester City e le incomprensioni degli ultimi giorni sono state superate. La vita continua, tra tre-quattro mesi è ancora mercato...».

Galliani non esclude un nuovo assalto per arrivare a Tevez, magari a giugno: «Chissà che con Carlitos ci sia solo qualche mese di separazione e basta. Ho fatto il massimo, è stata una giornata col cuore in gola, più di così non si poteva fare. Ora Tevez rimarrà ai Citizens? È giusto che non dica più niente adesso, lui è del City, con noi era tutto programmato con l'arrivo a Milano, poi è cambiata la situazione, ora non so cosa succederà in questi giorni ma voglio ringraziare Tevez che è stato di parola fino all'ultimo, è stato fantastico, ma anche noi abbiamo aspettato fino a questo venerdì sera come promesso».