25 luglio 2021
Aggiornato 17:00
Dopo il terzo posto ottenuto domenica

Alonso: Non dobbiamo accontentarci

Il pilota spagnolo: «Finalmente un piazzamento sul podio. Dobbiamo essere più competitivi in qualifica»

MARANELLO - «Finalmente un piazzamento sul podio. Ma non possiamo accontentarci». Fernando Alonso volta pagina dopo il terzo posto ottenuto domenica nel Gp di Turchia. Il pilota spagnolo della Ferrari ha chiuso alle spalle delle Red Bull di Sebastian Vettel e di Mark Webber. Per la prima volta nel Mondiale 2011, un driver del Cavallino è andato sul podio. «Era ora, perchè ci mancava finire un Gran Premio fra i primi tre da troppo tempo ma, soprattutto, era importante lottare per le posizioni di vertice fino alla fine», dice Alonso dal sito ufficiale del team.

MIGLIORARE IN QUALIFICA - «Il terzo posto è stato importante anche per il morale della squadra. Certo però - evidenzia l'asturiano - non possiamo accontentarci di un terzo posto e, soprattutto, dobbiamo essere molto più competitivi in qualifica. Se partiamo sempre dalla terza fila in giù si fa fatica a lottare per le prime posizioni». Forse è presto per parlarne ma Alonso non perde di vista l'obiettivo del titolo: «Quello che conta sono i risultati e noi abbiamo cominciato a salire sul podio. Dovremo farlo con regolarità e sono convinto che, in tal caso, potremo dire ancora la nostra nella lotta per il titolo».