28 maggio 2020
Aggiornato 21:00
Mondiali 2010

Lahm: l'Argentina non sa perdere, vedremo sabato

Il capitano tedesco assicura la vittoria sulla Seleccion di Maradona

ERASMIA - Continua la guerra di parole tra Germania ed Argentina. A due giorni dall'attesissimo quarto di finale dei Mondiali dal ritiro tedesco partono nuove accuse nei confronti dei calciatori della Seleccion, definiti «aggressivi e provocatori» dal capitano Philipp Lahm. Il terzino del Bayern Monaco ha di fatto ribadito i concetti espressi già ieri da Bastian Schweinsteiger, al quale aveva subito risposto un divertito Maradona. «Siamo tesi ma non nervosi», ha detto oggi Lahm replicando al Ct argentino, «non vediamo l'ora che arrivi la partita. Ci dovremo concentrare sul nostro gioco. Loro sono una squadra lunatica, vedremo come reagiranno alla sconfitta sabato. Sono impulsivi, non sanno perdere». Le parole di Lahm, come quelle di ieri di Schweinsteiger, richiamano alla mente la rissa scoppiata al termine del quarto di finale dei Mondiali del 2006 tra Germania ed Argentina, vinto ai rigori dalla selezione tedesca.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal