25 giugno 2017
Aggiornato 19:00
Alimentazione

Alimenti antiossidanti: quali sono e come sceglierli

Il dottor Bartolomeo Olivero spiega a Diario Salute TV quali sono i migliori alimenti antiossidanti e come si scelgono

Nell’ambito della dieta antiossidante si tende a parlare di concetto di PRAL: Potenzial Renal Acid Load (potenziale di carico acido renale) Ogni singolo alimento possiede un suo PRAL. Per poter decidere cosa mangiare dobbiamo quindi rifarci a questo concetto, spiega Bartolomeo Olivero, medico chirurgo nutrizionista.

Scegli sempre alimenti antinfiammatori
«Di solito l’alimentazione migliore è quella che contiene cibi antinfiammatori, ricchi di omega-3, la frutta secca con guscio, i semi, la verdura a foglia verde, i frutti e i cibi a basso indice glicemico (IG). Inoltre, è molto utile associare alcune spezie. Ma è bene considerare i singoli casi», continua il dottor Olivero.

La pasta migliore
«Per quanto riguarda la pasta, quelli che hanno un indice più basso sono i maccheroni (6.1), per quanto riguarda il pane, meglio rivolgersi a quello di frumento che ha un indice di 1.8 oppure il pane misto di frumento con un indice pari a 3.8»

Quale carne scegliere
«Per ciò che concerne la carne e gli insaccati il migliore, chiaramente, è l’anatra che ha un indice di 4.1. Vanno bene anche il coniglio, il pollo e il tacchino».

I latticini antiossidanti
«Tra il latte e i latticini quello peggiore è quello che contiene tra il 40 e il 45% di grassi come l’Emmental e i formaggi a pasta dura. I migliori sono invece quelli provenienti integralmente da latte di mucca».

I migliori cereali e bevande per la tua salute
«Tra i cereali e la farina possiamo scegliere il grano saraceno o il mais. Mentre per le bevande, a parte l’acqua minerale naturalmente, la migliore è il caffè. Eh sì, perché il caffè contiene molti polifenoli, tuttavia è bene sottolineare che va bevuto senza zucchero perché tale ingrediente inattiva i polifenoli. Altra bevanda preziosa è il succo di carote».

I grassi, le erbe aromatiche e l’aceto
«Per quanto riguarda i grassi è bene evitare il burro e la margarina privilegiando l’olio extravergine di oliva o l’olio di semi di girasole. Tra i frutti con guscio vanno privilegiate le noci e le nocciole, tra le erbe aromatiche e gli aceti meglio optare per aceto di mele, basilico, erba cipollina e prezzemolo. Infine, tra i legumi i migliori sono i fagioli verdi», conclude il dottor Olivero.