13 dicembre 2018
Aggiornato 21:30

Dolore al nervo sciatico? L’agopuntura aiuta

I consigli del dottor Maurizio Lombardi per dire addio a sciatalgia e mal di schiena.

È quel dolore subdolo che generalmente inizia con una media intensità ma che può arrivare a creare dolori molto forti e limitazioni dei movimenti. Si avverte dolore a causa di un’infiammazione del nervo sciatico, altrimenti detto ischiatico. Non tutti accusano dolori forti, si può anche avvertire formicolio o fitte più o meno intense. Quello che è certo è che se si tratta di un problema che si presenta con molta frequenza è necessario trovare la migliore strategia di cura per ritornare alla «normale» vita di prima. Il Dottor Maurizio Lombardi spiega a Diario Salute Tv come può aiutare l’agopuntura a risolvere il problema alla radice.

  • Approfondimento: cos’è il nervo sciatico?
    Il nervo ischiatico o sciatico parte dal midollo spinale per poi raggiungere i glutei e le cose. Zone generalmente doloranti in caso di infiammazione. È il nervo più lungo di tutto il corpo umano.

Un dolore che si protrae a lungo
Non è affatto il dolorino di una giornata, nella maggior parte dei casi il male può durare fino a due mesi, al termine dei quali generalmente scompare senza alcuna terapia. Tuttavia, è bene dire che se non si agisce sulla causa del dolore è molto probabile che il problema si ripresenti. Ecco perché l’agopuntura può aiutare a sradicare il problema.

Quali sono le cause della sciatica?
La sciatalgia può essere causata da diversi problemi. Il più comune è un’ernia del disco della zona lombare che causa una compressione – e di conseguenza un’infiammazione – del nervo sciatico. È un disturbo che si manifesta con molta frequenza anche nelle donne in dolce attesa, specie intorno agli ultimi mesi di gravidanza. Anche incidenti stradali, traumi di vario tipo alla schiena, listesi vertebrale (causata dalla degenerazione di una o più vertebre), stenosi spinale e in rari casi tumori spinali, possono portare a questo genere di patologia. «La causa del dolore – spiega il dottor Maurizio Lombardi – molto spesso non risiede solo sul corpo vertebrale o sulla radice ma sull’edema infiammatorio di compenso che si è creato intorno»

Come può aiutare l’agopuntura?
«L’agopuntura ha un effetto riequilibrante dal punto di vista muscolare, lavora molto sull’edema infiammatorio svolgendo azione antinfiammatoria e anticontratturante. Ciò significa che il suo effetto non è solo di tipo antalgico ma per lo più casuale. I pazienti che vengono trattati con l’agopuntura migliorano nella percentuale che va dall’80 al 90 per cento. Allo scopo, generalmente, occorrono una decina di sedute», conclude il dottor Lombardi.