2 dicembre 2021
Aggiornato 03:30
Dermatologia

Trucco per Halloween, i consigli della dermatologa

Rosa Maria Strangi: «Occorre fare attenzione alla composizione del make-up che, a volte, può contenere sostanze altamente allergizzanti e tossiche per la pelle»

Trucco per Halloween, i consigli della dermatologa
Trucco per Halloween, i consigli della dermatologa Pixabay

Vampiri, streghe, zombie. Questi sono alcuni dei personaggi a cui la notte di Halloween dà vita, trasformando bambini, adolescenti e non solo, con make-up sfarzosi e bizzarri. Ma, strati e strati di trucco possono riflettersi sulla salute della nostra pelle.

«I trucchi utilizzati per Halloween o per le feste in maschera, soprattutto quelli low-cost o non rispondenti ai parametri indicati dal Ministero della Salute, possono contenere sostanze poco adatte alla pelle, provocando ipersensibilizzazione e allergie» ricorda Rosa Maria Strangi, dermatologa di Humanitas Mater Domini.

«Occorre fare attenzione alla composizione del make-up che, a volte, può contenere sostanze altamente allergizzanti e tossiche per la pelle come emulsionanti, essenze profumate, coloranti, conservanti, alcoli della lanolina, parafenilendiamina, nichel, mercurio e cobalto».

È consigliato evitare l'utilizzo di queste sostanze soprattutto sulle pelli più delicate e sensibili o che soffrono di dermatite atopica. Se il make-up si lascia sul viso per lungo tempo, infatti, potrebbe causare ipersensibilizzazione, rossore, eczema (dermatite) e gonfiore intorno all'occhio o alla bocca, dermatite irritativa o allergica da contatto, prurito, desquamazione o comparsa di vescicole. I cosmetici naturali o vegetali, anallergici e testati, possono essere una soluzione per queste occasioni. Prima di usarli, il consiglio è applicarne una piccola quantità dietro l'orecchio o in altre parti nascoste, aspettare 15 minuti circa e accertarsi che non compaiano reazioni, come bruciore o rossore.

E una volta finita la festa - è una ovvietà, ma troppo spesso sottovalutata - bisogna rimuovere il trucco. Infatti non esiste peggior abitudine che dormire truccati. Anche dopo l'uso di prodotti anallergici è importante rimuovere il make-up: non solo in occasione di Halloween, ma ogni giorno. «Per rimuovere il trucco meglio usare l'acqua micellare ipoallergenica, lenitiva e, se possibile, anche anti- rossore - conclude la dottoressa Strangi - Dopo la rimozione del trucco, è importante applicare uno strato di crema idratante specifica: per le pelli miste, optare per una crema non comedogenica, cioè che non ostruisca i pori e causi impurità, mentre per quelle molto secche si può utilizzare una crema idratante ricca».