15 dicembre 2018
Aggiornato 14:00

«Sei contagioso». Bambino malato di cancro viene isolato dalla classe

Un ragazzino di 13 anni viene umiliato e allontanato dall’insegnante perché ritenuto contagioso

Ragazzo di 13 anni isolato dalla classe a causa del cancro
Ragazzo di 13 anni isolato dalla classe a causa del cancro (Screenshot dal quotidiano The Sun)

Sembra impossibile che nel 2018 ci siano ancora episodi dettati dalla violenza, dall’ignoranza e che siano eccessivamente discriminatori. Eppure, è così: e questi accadono nel nostro paese come all’estero. La vicenda di cui vogliamo parlarvi, però, non si è verificata in Italia ma in un paese asiatico, luogo in cui un ragazzino cinese di 13 anni – conosciuto con il nome di Zhou Xiaozhou – è stato allontanato dai suoi compagni a causa del cancro. Ecco i dettagli della vicenda.

Un linfoma
Un ragazzo di 13 anni si era trasferito in una nuova scuola di Quanzhou, in Fujian, allo scopo di rimanere più vicino ai suoi genitori mentre si riprendeva dal trattamento chemioterapico. Era, infatti, affetto da linfoma non-Hodking e si era visto costretto a fare terapie di diverso tipo. Tuttavia, non appena alcuni insegnanti sono venuti a conoscenza della sua malattia, hanno deciso di isolarlo, temendo che potesse essere contagioso.

La denuncia del padre
Il padre di Zhou, grazie ai social media, ha accusato l’insegnante e la scuola di atti di discriminazione. Spiegando che suo figlio era stato persino tagliato fuori dagli esami per paura che potesse contagiare qualcuno. In quel modo, l’insegnante non poteva farlo avanzare e lui non avrebbe potuto proseguire con gli studi.

Isolato da tutti
La foto che vedete sopra è un frame di un video girato durante una prova scritta. Come si può notare il suo banco è lontano da tutti. «Riesci a immaginare cosa stesse passando per la mente di mio figlio nel momento in cui gli altri stavano dando l’esame? È stato costretto a sedersi lì come un pazzo». Dopo la denuncia sui social e la dichiarazione di alcune media, l'insegnante, che ricopriva anche la carica di vice-preside, è stata sospesa.

Un’indagine
«L'Ufficio per l'istruzione della contea di Hui'an ha recentemente appreso del trattamento ingiusto di uno studente nella scuola elementare di Liancheng e ha immediatamente avviato un'indagine. L’insegnante responsabile è stato sollevato dalle sue funzioni di vice-preside e sospeso dalla sua posizione». Ricordiamo che non vi è alcuna prova che il cancro possa essere contagioso e quindi, di fatto, il bambino non avrebbe potuto rappresentare in nessuno modo un pericolo per gli altri ragazzi.