18 giugno 2019
Aggiornato 16:30
Casi incredibili

Per due anni è stata come ubriaca 24 ore al giorno, ma non aveva mai bevuto. Il raccapricciante motivo era tutt'altro

Una ragazza di 24 anni è rimasta come ubriaca notte e giorno per due anni. Ma lei non ha mai bevuto. Alla fine, si è scoperto l’inquietante perché

Vertigini - Immagine rappresentativa
Vertigini - Immagine rappresentativa ( Shutterstock )

Jodie Baitson-Horrocks, 24 anni, di Bransholme a Hulm nel Regno Unito, è stata tormentata da costanti mal di testa e vertigini per diversi anni. Solo che veniva curata per delle ‘semplici’ emicranie con dei farmaci che le erano stati prescritti dal suo medico. Lei però peggiorava di giorno in giorno e ormai si sentiva come fosse ubriaca 24 ore su 24. Eppure, non aveva mai bevuto. Il motivo, si è scoperto più tardi, era molto più serio e grave.

Dove sta andando il cervello?
Dopo che le sue condizioni peggioravano sempre più, esami approfonditi hanno rivelato che il suo cervello stava letteralmente scivolando nella spina dorsale. Una grave condizione che richiedeva un intervento urgente, a causa delle pressione che la colonna vertebrale esercitava sul suo cervello. La diagnosi della sua patologia, fatta dai medici del Hull Royal Infirmary, era di una Malformazione di Chiari, una condizione che provoca uno scivolamento della massa cerebrale posteriore inferiore nel midollo spinale.

L’intervento
Dopo la sconcertante scoperta, i chirurghi del Hull Royal Infirmary hanno sottoposto la giovane Jodie a un intervento chirurgico per correggere questa malformazione. Così hanno rimosso parte del cranio per alleviare la pressione sul cervello. Se non si fosse agito così e per tempo, Jodie sarebbe in breve rimasta paralizzata. Secondo i medici, il suo era un problema congenito, che tuttavia è stato ‘silente’ fino all’età di vent’anni, quando sono iniziati i primi sintomi – che sono partiti con un mal di testa, fino ad arrivare alle costanti vertigini e al senso di ubriachezza. Ora, dopo l’intervento, Jodie ha bisogno di essere seguita 24 ore su 24 e vive su una sedia a rotelle. Ma si sta riprendendo piano piano.

La malformazione o sindrome di Arnold-Chiari
Così chiamata in onore dei due medici che per primi la descrissero, è una condizione congenita in cui la parte inferiore del cervello spinge verso il basso nel canale spinale. Esistono quattro tipi principali, ma il tipo 1 è il più comune. Può esercitare pressione sul tronco cerebrale, sul midollo spinale e ostacolare il flusso del fluido. Le malformazioni di Chiari di tipo 1, in genere, non sono pericolose per la vita e possono causare mal di testa anche molto forti, che di solito si presentano nella parte posteriore della testa e in basso (nuca). Altri sintomi includono dolore al collo, vertigini e problemi di equilibrio, debolezza muscolare, intorpidimento o formicolio alle braccia o alle gambe, visione offuscata, difficoltà a deglutire, perdita dell'udito e acufeni, malessere generale, difficoltà a dormire. Il trattamento può dipendere da quanto gravi sono i sintomi. Il più comune è la chirurgia, che prevede un piccolo taglio nella parte posteriore della testa, consentendo al chirurgo di rimuovere un piccolo pezzo di cranio. Questo aiuta a ridurre la pressione sul cervello e consente al fluido di fluire normalmente attorno al cervello e al midollo spinale.
Fonte: https://www.nhs.uk/conditions/chiari-malformation/