17 ottobre 2019
Aggiornato 07:00
Extraterrestri terrestri

In India c’è un «alieno» di 21 anni

Un ragazzo di 21 anni in India è definito un alieno per via del suo aspetto che ricorda proprio il classico volto di un alieno grigio, così come rappresentato dalla tradizione popolare. In realtà soffre della Sindrome di Jacobsen

Alieno - immagine rappresentativa
Alieno - immagine rappresentativa Shutterstock

INDIA – E’ un ragazzo di 21 anni, Anshu Kumar, ma è stato definito dai suoi compaesani un alieno. In effetti, a vederlo (vedi foto più sotto) sembra uno di quegli alieni chiamati ‘i grigi’, così rappresentati da un cranio molto esteso e grandi occhi infossati. In realtà, il giovane Anshu soffre di una particolare e misteriosa condizione, chiamata Sindrome di Jacobsen.

Screenshot dell'articolo del Daily Mail
Screenshot dell'articolo del Daily Mail (Daily Mail)

Non si sa bene cos’abbia
Per la verità i medici non sanno dire cosa affligga il giovane Anshu, originario di Jagatpur in India, e perché assomigli a un alieno. Gli stessi ritengono che soffra di più condizioni insieme, che non si possono diagnosticare. Per esempio, ha le orecchie molto piccole e poste molto in basso, è più basso della media, cammina in modo anomalo e ha difficoltà a stare in piedi. Senza ovviamente contare la grande sproporzione del cranio e la mancanza quasi totale dei capelli.

Non può permettersi le cure
In India, come in altri Paesi, le cure mediche sono per lo più a pagamento. E Anshu, che con il suo lavoro di operaio guadagna l’equivalente di circa 57 euro al mese, non può permettersi né la visita di uno specialista che possa diagnosticare di cosa soffre effettivamente né le cure di cui avrebbe bisogno. Ora Anshu spera che il Governo intervenga aiutandolo finanziariamente per supportate il trattamento, in modo da poter vivere una vita normale. Come racconta al tabloid inglese Daily Mail, «Sembro diverso e non piaccio a nessuno per questo. Voglio diventare normale in modo da potermi sposare presto.

La sindrome di jacobsen
Quello che al momento si sa della sindrome di Jacobsen è che questa è causata dalla cancellazione di diversi geni sul cromosoma 11. Questo, di solito, si verifica in modo casuale a causa di un errore nella divisione cellulare. Si ritiene che la sindrome di Jacobsen colpisca circa un neonato su 100mila. I sintomi fisici includono: grande testa, occhi larghi e cadenti, orecchie piccole e posizionate in basso, fronte dall'aspetto appuntito, naso largo, labbro superiore sottile. Chi soffre di questa sindrome può anche sperimentare difficoltà di apprendimento, ritardo nel linguaggio, problemi emorragici e difetti cardiaci. Non esiste una cura. Il trattamento si concentra più che altro su alcuni difetti fisici, oltre al problema delle emorragie (fonte: rare disease.org).

Screenshot dell'articolo del Daily Mail
Screenshot dell'articolo del Daily Mail (Daily Mail)

Lo chiamano ‘alien’
Anshu racconta che i bambini scappano quando lo incontrano e che, dopo l’uscita al cinema di un film di Bollywood sugli alieni, le persone hanno iniziato a chiamarlo ‘Alien’. «Ogni volta che viaggio nel mio villaggio sul treno, persone e bambini sono spaventati dal mio aspetto e si tengono lontani da me – racconta il ragazzo – Ignoro le persone, ma non riesco a chiudere le orecchie ogni volta. Mi sento sfortunato e spero in una forma fisica normale». Ma la famiglia, intervistata, ammette di aver perso tutte le speranza che i medici possano rendere più ‘normale’ il loro figlio – che è costantemente oggetto di scherno da parte della gente.