Salute | Vagina

I prodotti per l’igiene intima femminile possono causare infezioni

Un nuovo studio ha trovato un collegamento tra l'utilizzo di prodotti per l'igiene femminile e una maggiore incidenza di alcuni problemi di salute come le infezioni

Igiene intima a rischio
Igiene intima a rischio (BigmanKn | shutterstock.com)

CANADA – C’è una correlazione tra l’incidenza di infezioni vaginali e l’uso di prodotti per l’igiene o il trattamento di problematiche già esistenti. In particolare, questi ultimi potrebbero apportate più danni che benefici. L’avvertenza degli esperti.

Problemi indotti
In base a quanto emerso dallo studio condotto dai ricercatori dell'Università di Guelph, in Ontario (Canada), le donne che usano con regolarità prodotti per l’igiene intima e trattamenti di alcune problematiche, hanno maggiori probabilità di incappare in infezioni vaginali. In particolare, i ricercatori hanno preso in esame 1.435 donne canadesi analizzando le loro abitudini in fatto di salute vaginale, i prodotti che hanno usato e sulla frequenza con cui hanno avuto problemi di salute in generale e a carico della zona genitale.

L’analisi
Dai dati analizzati da Kieran O'Doherty e colleghi è emerso che oltre il 95% delle donne ha riferito di aver utilizzato almeno un prodotto nella zona vaginale o attorno alla vagina. Tra i prodotti più comunemente usati vi erano creme anti-prurito, idratanti e lubrificanti, oltre a salviette femminili. Dallo studio si è scoperto, per la prima volta, che le donne che usano questi prodotti hanno una probabilità tre volte superiore di sperimentare un qualche tipo di infezione vaginale, anche se in alcuni casi le donne hanno acquistato un prodotto per aiutare un problema esistente.

I risultati
I risultati dello studio, pubblicati online sulla rivista BMC Women's Health, hanno rivelato come le donne che hanno utilizzato gel igienizzanti risultassero 8 volte più a rischio di infezione da lieviti (come per esempio la Candida) e quasi 20 volte più probabilità di avere un'infezione batterica. Le donne che fanno uso di lavaggi o gel femminili hanno una probabilità quasi tripla di infezioni batteriche e 2,5 volte più probabilità di presentare un'infezione del tratto urinario. Infine, quelle che utilizzavano salviettine femminili avevano il doppio delle probabilità di avere un'infezione del tratto urinario e coloro che utilizzano lubrificanti o idratanti avevano 2,5 volte più probabilità di avere un'infezione da lievito.

I motivi
Il motivo per cui una donna sia più a rischio infezioni o micosi, secondo i ricercatori è perché l’uso di questi prodotti può alterare o impedire la crescita dei batteri sani o ‘buoni’ necessari per combattere l'infezione. «Lo studio non stabilisce se sono i prodotti che causano le infezioni o se le donne stanno usando i prodotti nel tentativo di affrontare l'infezione – ha spiegato il dottor Kieran O'Doherty – Tuttavia, i risultati forniscono prove importanti per forti correlazioni che richiedono ulteriori ricerche». I ricercatori hanno anche sottolineato come recenti ricerche abbiano collegato un'interruzione nei sistemi microbici vaginali benefici con altri problemi di salute più gravi, tra cui la malattia infiammatoria pelvica, il cancro della cervice, una riduzione della fertilità, gravidanze ectopiche e pre-termine e infezioni batteriche e sessualmente trasmesse.
«La nostra società ha reso i genitali femminili come fossero sporchi, e il marketing dei prodotti per l'igiene vaginale che li vede come un qualcosa di cui le donne hanno bisogno per raggiungere l'ideale ha contribuito al problema. Questi prodotti sono visti come un bisogno fisico piuttosto che una scelta. Ma la verità è che ci sono potenziali rischi per la salute derivanti dall'uso di questi prodotti», conclude Kieran O'Doherty.