3 dicembre 2020
Aggiornato 01:30
Sovrappeso e obesità

Dieta dopo le feste: potrebbe non essercene più bisogno, arriva il cerotto bruciagrassi

Scienziati di Singapore hanno sviluppato un cerotto che combatte il grasso in eccesso, specie quello sulla pancia

SINGAPORE – Per dimagrire dopo gli stravizi delle feste, o meglio ancora se si hanno problemi di sovrappeso o obesità, potrebbe bastare un cerotto. Ad averlo sviluppato sono stati i ricercatori della Nanyang Technological University di Singapore e si tratta di un cerotto da applicare sulla pancia che contiene centinaia di micro-aghi caricati con farmaci dimagranti.

Un modo semplice ed economico
Secondo Xu Chenjie e colleghi il nuovo approccio per il trattamento dell'obesità da loro sviluppato potrebbe essere un modo economico e più semplice per trattare il problema del grasso in eccesso. «La quantità di farmaci che abbiamo usato nel cerotto – spiega il prof. Chenjie – è molto inferiore a quella utilizzata per i farmaci orali o per una dose iniettata. Questo riduce i costi per l'uso dei farmaci, mentre il nostro design a rilascio lento riduce al minimo i suoi effetti collaterali». I farmaci utilizzati nel cerotto agiscono abbattendo il grasso bianco, che immagazzina energia, favorendo il grasso bruno che invece brucia energia.

I test
Per questo studio, pubblicato su Small Methods, i ricercatori hanno condotto una serie di test sui topi, scoprendo che i grassi bianchi si convertivano in bruni nel giro di cinque giorni con l'uso del cerotto. Oltre a ciò, si è osservato come durante un periodo di quattro settimane i topi alimentati con una dieta ricca di grassi mostrassero una riduzione della massa grassa di oltre il 30%. Questi stessi modelli hanno mostrato di avere livelli significativamente più bassi di acidi grassi e colesterolo nel sangue rispetto ai topi non trattati con il cerotto. «Con i microaghi sulla pelle dei topi – sottolinea il professor Chenjie – i grassi bianchi circostanti hanno iniziato a divenire bruni in cinque giorni, il che ha contribuito ad aumentare il dispendio energetico dei topi, portando a una riduzione dell'aumento di grasso corporeo». Il prossimo passo sarà lo sviluppo di cerotti che possano essere tranquillamente utilizzate dagli esseri umani. «Quello che puntiamo a sviluppare è un cerotto indolore che chiunque possa usare facilmente, è discreto e allo stesso tempo accessibile», conclude il professor Chen Peng, coautore dello studio.