19 agosto 2019
Aggiornato 19:00
Genitali smisurati

L’uomo con il pene più grande del mondo si è operato per renderlo più accettabile

Colpito da elefantiasi da piccolo, un uomo i cui genitali avevano superato il metro di lunghezza ha deciso di sottoporsi a intervento chirurgico per riportare pene e scroto a dimensioni normali, o quantomeno accettabili. Ecco la sua storia

L'uomo con il pene più grande del mondo si è operato
L'uomo con il pene più grande del mondo si è operato Shutterstock

KENYA – Il signor Horace Owiti Opiyo, conosciuto come Forence, di Kibigori in Kenya è stato oggetto di una curiosa vicenda, che l’ha fatto diventare l’uomo con il più grande pene al mondo. La sua storia inizia nel 2006, quando aveva ancora 10 anni. Un giorno Forence nota una cisti nei suoi genitali. Sottoposto a intervento per rimuoverla l’anno successivo è andato tutto bene fino a qualche anno dopo, quando il problema è riapparso. All’età di vent’anni a Forence è stata diagnosticata l’elefantiasi, per spiegare quanto gli stava accadendo: il suo pene e lo scroto avevano iniziato a gonfiarsi di 20 volte la dimensione media. Questo ha fatto sì che scroto e pene crescessero fino a 1 metro di lunghezza. «Questa cosa è apparsa come molto piccola, come una pallina. Allora era della dimensione del mio pugno – ha raccontato ai media locali Forence – Poi ha continuato a crescere ed è diventata sempre più grande».

Un grande fastidio
Quello che agli occhi di qualcuno può sembrare grottesco o bizzarro, in realtà per Forence è stato un grande problema. Le dimensioni enormi dei suoi genitali le impedivano di indossare abiti o camminare normalmente. Ha dovuto anche abbandonare la scuola per questo – anche perché veniva preso in giro dai suoi compagni. Doveva risolvere la questione, solo che non aveva i soldi per sottoporsi a un intervento lui che, tra l’altro, era rimasto orfano a 5 anni. Il dolore, racconta Forence, era diventato sempre più insopportabile, tanto che non poteva più né camminare che sedersi. La condizione diventava sempre più drammatica. Allora il vicino, Duncan Otieno, ha scattato delle fotografie dei genitali del ragazzo e, anche se scioccanti, le ha pubblicate su Facebook con una richiesta d’aiuto. Il post è diventato virale e durante la notte ha raggiunto la moglie del governatore della contea di Kisumu, Olivia Ranguma. È stata lei ad avvisare un medico e a chiedergli di valutare la condizione di Forence. Dopo di che un’ambulanza è giunta a casa di Forence e lui è stato portato all'Ospedale Jaramogioginga Odinga, dove i medici lo hanno esaminato, diagnosticando con l'Elefantiasi Scrotale. Questa condizione può essere causata da una puntura di zanzara che inietta le larve nel flusso sanguigno. Le larve maturano in vermi parassiti invasivi, che bloccano il sistema di drenaggio del corpo causando un linfedema o gonfiore dei tessuti e ispessimento della pelle.

L’operazione
Dopo la diagnosi, l'ospedale ha pianificato due operazioni. La prima atta a indebolire lo scroto e sbarazzarsi della massa in eccesso e la seconda per ricostruire il pene e renderlo di una forma e dimensioni più usuali. Anche se Forence aveva molta paura per fortuna l’intervento è andato bene. E ora lui si sente libero e può finalmente condurre una vita normale, come tutti gli altri, senza quel ‘peso’ e senza la paura di essere preso in giro.