24 ottobre 2020
Aggiornato 17:00
La grandezza del pene è importante?

Le ‘dimensioni maschili’ contano, specie tra le anatre

Tra le anatre accade una cosa piuttosto bizzarra, le dimensioni del pene variano a seconda della concorrenza maschili: più maschi ci sono a contendersi le femmine, più il pene diventa grande. E tra gli uomini conta davvero la grandezza?

CONNECTICUT – Gli scienziati dell’Università di Yale, a New Haven nel Connecticut (Usa) hanno osservato un fenomeno piuttosto bizzarro che avviene tra i maschi delle anatre. Il loro pene cresce di più o di meno a seconda di quanti concorrenti maschi, che si devono contendere le femmine, ci sono. Questo aumento di dimensioni del pene è, tra l’altro, molto veloce – a differenza di quanto avviene negli esseri umani, anche con i vari ‘enlarge your penis’ che promettono miracoli, ma sono dei fake. Se dunque i maschi umani sentono la pressione della società e si fanno problemi sulle loro misure (scopri qual è la misura ideale), i maschi delle anatre probabilmente la sentono di più questa pressione. Ed ecco come ricorrono ai ripari diventando dei superdotati.

Le pressioni sociali e la grandezza del pene
«Questo studio – spiega l’ornitologo Richard Prum dell’Università di Yale – illustra come le pressioni sociali possano effettivamente formare un’anatomia individuale. Ma suggerisce anche come il conflitto sessuale e l’autonomia sessuale prefigurino un comportamento sociale».
Per arrivare a queste conclusioni, Prum, insieme alla collega Patricia Brennan, del Monte Holyoke College, hanno confrontato due diverse specie di anatra, le Anatre Rosse (Oxyura jamaicensis) e la Moretta Americana (Aythya affinis), e i loro comportamenti sessuali per due anni. Le anatre sono state osservare durante due diversi tipi di scenari sessuali: le coppie formate da due individui (maschio e femmina) e più maschi che attorniavano una sola femmina – e ovviamente cercavano di accoppiarsi. Osservando il comportamento della Moretta Americana si è scoperto che per distinguersi dagli altri concorrenti maschi, dove c’erano a disposizione poche femmine o una soltanto, il loro pene cresceva molto di più rispetto ai maschi che si erano accoppiati con la loro compagna. Per quanto riguarda le Anatre Rosse, tuttavia non sempre accadeva la stessa cosa. Le anatre maschio Moretta Americana facevano infatti diventare più grande molto più velocemente il proprio pene. E tutto questo anche al di fuori della stagione dell’accoppiamento, a differenza di quanto invece avveniva tra le Anatre Rosse. Infine, questi maschi aumentavano le dimensioni del loro pene in sincronia con gli altri: un po’ come dire ‘se lo fai diventare più grosso tu, allora lo faccio anch’io’.

Questioni di razza e costumi sessuali
Rispetto alla più piccola Anatra Rossa, la Moretta Americana non è monogama per tutta la stagione, ed è più portata ai rapporti promiscui. Questo tipo di anatra è più combattiva e dunque più portata alla sfida: ecco perché fa aumentare in modo veloce e di molto le dimensioni del proprio pene – fino a quello che pare un limite incredibile che, se rapportato a un essere umano sarebbe per così dire mostruoso. «Non riesco a immaginare che [questi peni] possano crescere di più», ha commentato Brennan e, a ben vedere, neanche noi. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista The Auk: Ornithological Advances.