15 dicembre 2019
Aggiornato 14:30
5 maggio Giornata Mondiale del Lavaggio delle Mani

Save Lives, lavati le mani. L’importanza dell’igiene e come lavarsi bene le mani

Oggi è la Giornata Mondiale del Lavaggio delle Mani, Save Lives: Clean Your Hands. Lavarsi accuratamente le mani può salvare molte vite, perché spesso le malattie passano proprio da qui. Tutti i consigli su come lavarsi al meglio per evitare rischi

Lavarsi bene le mani è importante
Lavarsi bene le mani è importante Shutterstock

ROMA – Il 5 maggio si celebra ‘Save Lives: Clean Your Hands’, la Giornata Mondiale del Lavaggio delle Mani. Promossa dall’Oms in collaborazione con le autorità sanitarie dei vari Paesi, l’iniziativa mira a sensibilizzare e mantenere elevata l’attenzione globale sull’importanza dell’igiene delle mani nell’assistenza sanitaria. Non a caso, con lo slogan ‘Fight Antibiotic Resitance It’s in Your Hands’, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ricorda che combattere l’antibiotico resistenza e salvare delle vite umane è nelle tue mani.

Le 4 le azioni da intraprendere
Agli operatori sanitari, agli amministratori e responsabili delle aziende sanitarie, ai decisori politici e ai leader dei programmi di controllo delle infezioni IPC, l’Oms suggerisce le quattro azioni fondamentali da intraprendere per fermare la diffusione delle malattie e delle infezioni. Questi devono rispettivamente:

  1. pulirsi le mani al momento giusto per fermare la diffusione della resistenza agli antibiotici.
  2. Instaurare sviluppare strategie di prevenzione e controllo delle infezioni atte a proteggere i pazienti dalle infezioni resistenti.
  3. Dare priorità nelle politiche nazionali alla diffusione della prevenzione, all’igiene delle mani, al fine di arrestare la resistenza agli antibiotici.
  4. Implementare la prevenzione delle infezioni, porre in primo piano l’igiene delle mani per combattere la resistenza agli antibiotici.

I 5 momenti fondamentali
Sono cinque, sempre secondo l’Oms, i momenti dov’è indispensabile l’esecuzione dell’igiene delle mani per gli operatori sanitari:

  1. Prima di toccare un paziente
  2. Prima di procedure igieniche/asettiche
  3. Dopo l’esposizione a o rischio di fluidi organici
  4. Dopo aver toccato un paziente
  5. Dopo aver toccato elementi di un ambiente dove risiede il paziente.

La prima abitudine
Nonostante quella di lavarsi le mani sia una delle prime abitudini che impariamo da piccoli, non sempre lo facciamo nel modo adeguato, o corretto. Ed è proprio questo che, spesso, è causa di problemi di igiene e salute. Pochi secondi per lavarsi le mani, perché siamo sempre di fretta, non sono sufficienti per garantire un’adeguata igiene e prevenzione di malattie e infezioni.

Ricettacolo di germi
Le nostre mani sono un vero e proprio ricettacolo di germi. Per fortuna, circa il 20% di questi sono innocui, ma il restante popolo ‘vivente’ che volenti o nolenti ci ritroviamo sulle mani spesso è invece patogeno (virus, batteri, funghi ecc.), o potenzialmente tale.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità e il CDC di Atlanta (Usa) spiegano quali sono le azioni corrette per un efficace lavaggio delle mani.

  • Utilizziamo sempre il sapone, preferendolo liquido e usiamo acqua corrente preferibilmente calda.
  • Applichiamo il sapone su entrambi i palmi delle mani e poi per almeno 40-60 secondi strofiniamo bene il dorso, tra le dita e nello spazio al di sotto delle unghie, dato che qui i germi si annidano più facilmente.
  • Ai bambini piccoli si può insegnare a lavarsi le mani facendo cantare loro e per tutto il tempo una canzoncina/filastrocca che duri circa un minuto.
  • Risciacquiamo le mani abbondantemente.
  • Di preferenza, asciugare le mani con carta usa e getta o con un dispositivo ad aria calda oppure con un asciugamano pulito, strettamente personale.
  • Ricordare di non toccare rubinetti o maniglie con le mani appena lavate: nel caso, usare una salvietta di carta da gettare poi nella spazzatura.
  • Prevenire eventuali irritazioni dovute a detergenti troppo aggressivi o a lavaggi troppo prolungati, applicando eventualmente una crema o una lozione idratante.