20 novembre 2019
Aggiornato 20:30
Virus

Nausea, vomito e mal di pancia per 200mila italiani. Il virus si diffonde

Calano i casi di influenza mentre aumentano quelli della cosiddetta «influenza intestinale», o gastroenterite. Sono già 200mila gli italiani con nausea, vomito e diarrea. I casi sono destinati ad aumentare

Nausea, vomito e diarrea per 200 mila italiani
Nausea, vomito e diarrea per 200 mila italiani Shutterstock

ROMA – Dopo i virus influenzali che hanno rovinato le feste natalizie a milioni di italiani (e anche il dopo feste) è l’ora di adenovirus, coronavirus e rotavirus: tutti agenti patogeni che causano quella che molti, a torto, chiamano ‘influenza intestinale’. In questo caso si tratta più di gastroenterite virale, che è responsabile di nausea, vomito e mal di pancia con anche diarrea.

Casi in aumento
Sono già centinaia di migliaia gli italiani colpiti dai questi virus, e si stima che i casi siano destinati a crescere in poco tempo. «Si tratta di adenovirus e coronavirus che insieme al rotavirus, complici anche gli sbalzi termici, colpiscono in questo periodo tutta Italia – spiega all’AdnKronos Salute il virologo dell’università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco – Non c’è una sorveglianza attiva, ma possiamo stimare 200mila casi in questa settimana. I disturbi, che vanno da nausea e vomito a diarrea, con dolori e crampi addominali, durano in genere alcune ore e si risolvono in una giornata».

Non sottovalutare il problema
Nonostante l’infezione si risolva nel giro di poco tempo, «E’ importante, comunque, non sottovalutarli: curando in particolare l’idratazione – sottolinea Pregliasco – e adottare un’automedicazione responsabile. In caso di pesanti malesseri o problemi che non si risolvono piuttosto rapidamente, è bene contattare il medico». Per difendersi dal contagio «non resta che curare con particolare attenzione l’igiene delle mani».