28 maggio 2020
Aggiornato 21:00
Salute

Alcool e droga: quali effetti sul cervello?

Una tavola rotonda con il Ministro della Salute giovedì 10 giugno dalle 17 al Nobile Collegio Chimico Farmaceutico ai Fori Imperiali

ROMA - Alcool e droga già a 14 anni, solchi nel cervello dei giovani per cocaina o anfetamine come in quello degli anziani per demenza senile, «binge drinking», aumento dei casi di ictus (200 casi ogni 100.000 abitanti ogni anno, ma tra i consumatori di cocaina diventano 2800 su 100.000) con interessamento sempre più frequente delle persone sotto i 40 anni.

Questi sono alcuni dei temi che si discuteranno giovedì 10 giugno dalle 17 nell'ambito dell'incontro «ALCOOL E DROGA: QUALI EFFETTI SUL CERVELLO?» organizzato e promosso dal Prof. Giulio Maira (ordinario di neurochirurgia all'Università Cattolica di Roma) con ATENA ONLUS (Associazione Terapie Neurochirurgiche Avanzate). L'evento si terrà al Nobile Collegio Chimico Farmaceutico ai Fori Imperiali (via in Miranda 10-Roma) e vedrà una tavola rotonda d'eccezione, moderata da Luciano Onder, per discutere, dati alla mano, di queste gravi problematiche sociali:
- il Ministro della Salute Ferruccio Fazio;
- il Prof. Enrico Garaci, Presidente dell'ISS;
- Mons. Vincenzo Paglia;
- il ricercatore Ruggero De Maria;
- le giornaliste Carla Massi e Barbara Palombelli;
- il capo del Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio Giovanni Serpelloni;
- il professore di biologia cellulare della Bicocca di Milano Angelo Vescovi;
- Fabrizio Schifano, psichiatra e farmacologo.

L'incontro, presentato da Milly Carlucci, prevede inoltre la consegna di due premi, opere uniche del maestro Mario Ceroli, create appositamente per ATENA, al Prof. Giovanni Bollea (Premio Roma alla carriera) e al prof. Ruggero De Maria (Premio Atena per la ricerca).
Consegneranno i Premi il Sottosegretario Gianni Letta al prof. Bollea, la prof.ssa Isabella Rauti al prof. De Maria.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal