5 agosto 2021
Aggiornato 08:30
Consultazioni

Vito Crimi: «Conte per noi è indiscutibile»

Lo ha detto Vito Crimi al termine delle consultazioni del M5s con il presidente della Camera, Roberto Fico: «E nella sua figura che si può ancora costruire un grande lavoro»

Video Agenzia Vista

La scelta di Giuseppe Conte come Premier «è indiscutibile». Lo ha detto Vito Crimi al termine delle consultazioni del M5s con il presidente della Camera, Roberto Fico. «Abbiamo ribadito che la scelta di Conte come guida - ha detto Crimi - è per noi indiscutibile, frutto della sintesi e dell'equilibrio raggiunto nella sua figura dalle forze di maggioranza in questo anno e mezzo. E su quella che si può ancora costruire un grande lavoro».

«Ripartire da agenda 2021-2023»

«Vorremmo partire dall'agenda 2021-2023, ovvero quella bozza di lavoro in stato avanzato frutto del tavolo di lavoro avviato il 5 novembre, ad esempio le proposte economiche e sociali per il periodo post pandemico, che sono in uno stato avanzato, declinandone la direzione ed è su quello che si potrà costruire il cronoprogramma di governo tenendo conto che ha 24 mesi di prospettiva, cioè la fine della legislatura».

«Con il presidente Fico abbiamo avuto un colloquio approfondito, abbiamo toccato tutte le questione che riguardano la formazione del governo. Abbiamo posto un'esigenza che si lavori a un cronoprogramma dettagliato. Un percorso che dovrà essere solennemente e pubblicamente sottoscritto da tutte le forze che intendono partecipare».

Crippa: «Cronoprogramma di governo partendo dai tavoli»

«Ripartire dai tavoli tenuti lo scorso dicembre come base per elaborare un cronoprogramma dettagliato e certo, come tempi e modalità, che le forze che comporranno la maggioranza si impegneranno a sottoscrivere pubblicamente». Lo afferma il capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera, Davide Crippa, in merito a quanto rappresentato, dalla delegazione 5stelle, al presidente della Camera, Roberto Fico.

«Bisogna mettere da parte in maniera definitiva quei temi divisivi, spesso posti in maniera strumentale, che hanno quasi monopolizzato la discussione all'interno della maggioranza negli ultimi tempi, quando le priorità dei cittadini sono ben altre - continua Crippa - Per questo è necessario fare presto e dare al Paese un governo che possa marciare a regime: in un periodo di crisi sanitaria, economica e sociale, sarebbe veramente imperdonabile prendere ancora tempo» conclude.