25 luglio 2021
Aggiornato 08:00
Il «ritorno»

Elsa Fornero: «I politici ci chiamano per le scelte impopolari»

L'ex ministra nominata in una commissione governativa per la programmazione economica: «Dicono che sono entrata nel governo. Una sciocchezza»

Elsa Fornero
Elsa Fornero ANSA

E' amareggiata Elsa Fornero, economista ed ex ministra nel governo Monti, per le critiche piovutele addosso dopo la sua nomina nella commissione governativa per la programmazione economica. «Dicono che sono entrata nel governo. Una sciocchezza». E quanto al fatto che la notizia sia stata commentata dice: «Io sinceramente speravo che si fossero già sfogati con i due economisti liberisti, quelli crocefissi sui social».

Quanto al fatto che sia stata chiamata per questo compito spiega: «Ci sono dei momenti in cui la politica ci chiama - Forse perché sente che è venuto il momento di compiere scelte impopolari».

Interrogazione Lega sulla consulenza a Elsa Fornero

Interrogazione della Lega sul ruolo di Elsa Fornero, che secondo notizie di stampa «farà parte, nella veste di consulente, della squadra di tecnici del Consiglio d'indirizzo per la politica economica, istituita circa dieci giorni fa dal sottosegretario Tabacci».

Il partito di Matteo Salvini interroga il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, spiegando che «indubbiamente la scelta di Elsa Fornero non è - per gli interroganti - sinonimo di tranquillità e serenità rispetto ad eventuali interventi in materia pensionistica, anche alla luce della prossima scadenza della sperimentazione di 'quota 100'».

L'elenco dei «nominati»

«Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Bruno Tabacci, in forza della delega ricevuta dal presidente Mario Draghi in materia di coordinamento della politica economica e programmazione degli investimenti pubblici di interesse nazionale - si legge in una nota sul sito del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica - ha provveduto con due distinti decreti già registrati a istituire un Consiglio d'indirizzo che avrà il compito, a titolo gratuito, di orientare, potenziare e rendere efficiente l'attività programmatica in materia di coordinamento della politica economica presso il Dipe. Tale organismo sarà presieduto dallo stesso sottosegretario Tabacci con il coordinamento del capo del Dipe, professor Marco Leonardi».

Sono stati dunque nominati e ne fanno parte: Antonio Calabrò, Patrizia De Luise, Giuseppe De Rita, Elsa Fornero, Giuseppe Guzzetti, Alessandra Lanza, Mauro Magatti, Alessandro Palanza, Alessandro Pajno, Monica Parrella, Paola Profeta, Silvia Scozzese, Alessandra Servidori, Anna Maria Tarantola, Mauro Zampini.