8 dicembre 2021
Aggiornato 08:00
Ddl Zan

Matteo Salvini: «Ok a pdl su omofobia se via ideologia gender e reati d'opinione»

Il leader della Lega: «Ho mandato messaggio a Letta settimana scorsa, non ha risposto». Berlusconi: «Altri si occupano di Ddl Zan, noi di fisco e giustizia»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

«Siamo disponibili a votarla anche domani una pdl che aumenta le pene per chi aggredisce e discrimina sulla base della vita sessuale, della religione o della razza. Quello che noi, tante associazioni e la stessa Santa Sede, hanno contestato è l'introduzione di nuovi reati di opinione, che sarebbero pericolosi, e il fatto che alcuni temi arrivino sui banchi di scuola di bambini 6 anni e a quell'età è la famiglia a dover affrontare certi temi». Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini, ospite di Rtl102.5.

«Se si toglie lo scoglio dell'ideologia gender nelle scuole e dei reati di opinione, e lasciamo l'impalcatura che stracondivido di punire più severamente, la votiamo in una settimana. Se invece Pd e M5s preferiscono continuare con l'ideologia, non fanno un buon servizio a gay, lesbiche e trans, anzi li usano. Io non voglio usare qualcuno, vorrei proteggere», ha affermato.

La Lega presenterà oggi le sue proposte, e Salvini ha concluso: «Ho mandato un messaggio a Letta la settimana scorsa, ovviamente manco ha risposto. Introdurre un reato per chi è contro l'utero in affitto non mi sembra sia un gran servizio al Paese».

Delmastro: «Trizzino ayatollah della cristianità»

«Il deputato Trizzino, transfuga del M5Stelle, si atteggia ad ayatollah della cristianità e lancia una laica scomunica a Giorgia Meloni, rea di aver stigmatizzato il disgustoso Cristo Lgbt. Meloni ha, con equilibrio e pacatezza, difeso il sentimento di cristianità, offeso e vilipeso dalla manifestazione Lgbt chiedendosi perché l'affermazione di presunti diritti debba passare per la denigrazione di Cristo. Trizzino, in pieno delirio di onnipotenza teologica, spiega perché Giorgia Meloni non sarebbe cristiana per via delle sue politiche sulla immigrazione». Lo dichiara il deputato di Fratelli d'Italia, Andrea Delmastro.

«L'intero emiciclo - prosegue il deputato - sa che non esistono limiti ai deliri di onnipotenza di questo transfuga, ma questa volta ha passato il segno, vestendo i panni del Papa e rievocando scomuniche medioevali. Il cittadino Trizzino e ' ormai un caso sociologico da studio, diventato onorevole alla roulette dei voti on line, è talmente ubriaco di se' da ritenere di essere custode della teologia cristiana: in Trizzino c'è tutta la parabola del delirio di onnipotenza dei tanti cavalli di Caligola che sono approdati in Parlamento per diventare la peggiore delle caste mai vista».

Berlusconi: «Altri si occupano di Ddl Zan, noi di fisco e giustizia»

«Mentre altri partiti ripropongono temi divisivi e laceranti come la legge Zan noi ci occupiamo della riforma del fisco, della burocrazia, della giustizia. Tutte materie nelle quali il ruolo di Forza Italia è fondamentale». Lo scrive su Twitter il leader dei forzisti, Silvio Berlusconi.