27 ottobre 2020
Aggiornato 15:30
Emergenza coronavirus

Blog M5s ringrazia Conte: «Ha difeso l'Italia. I tempi della troika sono finiti. Mes va archiviato»

«Serve una svolta. Siamo un grande Paese e chiediamo con nettezza che l'Unione Europea trovi il coraggio di liberarsi delle zavorre del passato e faccia un salto in avanti»

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ANSA

ROMA - «Grazie al Presidente Conte che, in occasione del Consiglio Europeo, ha difeso il nostro Paese con fermezza e ribadito la posizione dell'Italia: no a strumenti di salvataggio che appartengono al passato, sì a una Europa finalmente solidale e a soluzioni condivise che rispondano all'eccezionalità della situazione». Lo si legge in un post sul blog M5s.

«Ancora in questo momento la ricetta che alcuni in Europa vorrebbero adottare continua ad essere sempre la stessa: quella dell'austerità. In un modo o nell'altro - prosegue la nota - questi Paesi vorrebbero mantenere una posizione di controllo, non accettano che i tempi della Troika sono finiti sotto i colpi di una pandemia che ha completamente stravolto parametri, bisogni e risposte. L'Europa che aveva messo la palla al piede alla Grecia oggi è impensabile: indietro non si torna», continua così una nota firmata dal MoVimento 5 Stelle.

«Strumenti vecchi e, per noi dannosi, come il Mes, vanno archiviati, in quanto inadeguati al tipo di minaccia che stiamo affrontando. Serve una svolta. Siamo un grande Paese e chiediamo con nettezza che l'Unione Europea trovi il coraggio di liberarsi delle zavorre del passato e faccia un salto in avanti. Ne va non solo dell'Italia, ma del futuro stesso dell'Unione», conclude la nota.

«In dl Aprile equiparare autonomi ai dipendenti»

«Nel decreto «aprile» che vedrà la luce la prossima settimana, come già riferito dal viceministro all'Economia Castelli, è fondamentale che gli autonomi vengano equiparati ai lavoratori dipendenti. Troppe partite Iva stanno fatturando zero: come M5s ci batteremo perché vengano individuati gli strumenti adeguati per reggere l'urto di questo momento così difficile». Lo dichiarano i senatori M5s Gianni Girotto, Cristiano Anastasi, Elena Botto, Marco Croatti, Emanuele Dessì, Gabriele Lanzi e Sergio Vaccaro, membri della commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato.

«Per tutti i professionisti, inclusi quelli che appartengono a specifici ordini professionali. E' il momento - hanno proseguito - del coraggio: i prossimi giorni saranno decisivi per «puntellare» la nostra economia. Inoltre è necessario garantire reddito a tutti. Non dimentichiamoci che ci sono comparti produttivi specifici - si pensi solo all'artigianato, al turismo e a larga parte del commercio - che sono completamente fermi. Specie per le aree più difficili del paese, se non si garantisce un reddito adeguato a tutte le famiglie c'è il rischio che esploda un'emergenza sociale. Il tanto vituperato Reddito di Cittadinanza, da questo punto di vista, ha attenuato questi rischi. Ma ora va esteso: lo hanno capito tutte le forze politiche. Serve un intervento netto, chiamiamolo 'Helicopter Money' o in qualsiasi altra maniera: è necessario far arrivare i soldi nelle tasche dei cittadini. Perché con soli sgravi e sospensioni, che restano comunque importanti, non possiamo farcela».