14 novembre 2019
Aggiornato 08:00

Giorgia Meloni: «Il leader e candidato Premier del centrodestra sarà chi prenderà più voti»

Il Presidente di Fratelli d'Italia: «Oggi è Salvini, ma chi farà premier sarà il più votato alle elezioni. Al lavoro per far crescere il mio progetto politico»

Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia
Giorgia Meloni, Presidente di Fratelli d'Italia ANSA

ROMA - Chi è il leader della coalizione di centrodestra? «Chi prende più voti» e se oggi «è Salvini il più suffragato», chi farà il premier lo decideranno gli italiani, perché sarà chi alla prossima tornata «sarà il più votato»: così Giorgia Meloni, leader di FdI, risponde alle domande di Lucia Annunziata a 'In mezz'ora in più', su Rai3. Annunziata insite nel chiedere a Meloni se, all'indomani della manifestazione di piazza San Giovanni a Roma, riconosce Salvini il leader di tutto il centrodestra. Così risponde Meloni: «Ma Salvini è oggi il leader del partito che all'interno della coalizione prende il maggior numero di voti. Il nostro tratto distintivo è che nel centrodestra abbiamo fatto sempre le primarie, abbiamo sempre detto ok quello che prende più voti all'interno della coalizione è il leader della coalizione. Salvini l'ultima volta ha vinto quella competizione, le primarie diciamo nelle precedenti elezioni le ha vinte Salvini, la prossima volta vediamo chi le vince».

Lavoro per far crescere FDI

E ancora la domanda: «Meloni riconosce Salvini come suo leader?», chiede Lucia Annunziata. E la presidente di Fratelli d'Italia ripete: «Io oggi riconosco che Salvini è il leader più suffragato all'interno della coalizione del centrodestra, questo non vuol dire che io non lavoro per far crescere FdI e far crescere il mio progetto politico», poi il resto «lo decideranno gli italiani quando andremo a votare», perché «probabilmente ci presenteremo con una formazione nella quale, il giorno dopo che vinciamo, chi farà il premier sarà quello che avrà preso più voti. Oggi è Salvini inevitabilmente, vuol dire però che chiederemo agli italiani che cosa ne pensano».

Il rapporto con Salvini

«Io ho un buon rapporto con Salvini, certo sul piano politico ci sono delle cose che io non ho condiviso e non ho avuto problemi a dirlo. Non ho condiviso - ha spiegato ad esempio Meloni - il governo con i Cinquestelle e men che meno ho condiviso il fatto che quando si è aperta una crisi ad un certo punto si è tornato a proporre a Di Maio addirittura di fare il premier».

La replica del leader leghista

«Non ho bisogno di firmare un foglio per dire mai col Pd e che col M5s ci abbiamo provato ed è finita male. Ci abbiamo provato, hanno mostrato la loro natura di sinistra, ormai sono una costola del Pd, auguri e buona fortuna». Lo ha detto Matteo Salvini, in piazza Montecitorio, rispondendo ad una domanda sul patto 'anti-inciucio' che Giorgia Meloni chiede di firmare a Lega e Fi.