14 novembre 2019
Aggiornato 07:00

«Torneremo al Governo, e l'Italia tornerà agli italiani»

Un messaggio di unità per un unico obiettivo: mandare a casa il governo M5s-Pd. Il leader della Lega: «Sono certo che riprenderemo il Paese»

Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini sul palco di Piazza San Giovanni
Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini sul palco di Piazza San Giovanni ANSA

ROMA - «Al governo torneremo, e torneremo presto dalla porta principale, senza trucco e senza inganno». Lo ha detto Matteo Salvini, dal palco di piazza San Giovanni, aggiungendo: «Voglio un paese libero, dove si governa senza aspettare la telefonata di Merkel e Macron, l'Italia agli italiani, governata dagli italiani per gli italiani, rivedendo il fiscal compact, le regole delle banche. Adesso se ne sono accorti tutti che questa Europa non va bene e bisogna cambiare le regole».

«Certo che riprenderemo il Paese»

«Abbiamo qualche mese da pazientare, ma la calma è la virtù dei forti: questo periodo ci serve per studiare, per incontrare, per ragionare», e poi «abbiamo la certezza che noi riprenderemo per mano questo splendido Paese, senza aspettare gli ordini da Berlino e da Parigi, per dare ai nostri figli l'Italia che ci hanno dato i nostri padri e i nostri nonni: bella, orgogliosa, libera, sovrana. Viva il futuro, viva piazza San Giovanni, viva la Lega, viva l'Italia, viva la libertà e la democrazia: per l'italia e per i suoi figli do anche la mia vita se serve».

«Vinciamo tutte le regioni e li mandiamo a casa»

«Possono scappare dal voto per un anno ma non per tutta la vita. Si vota prossimamente in Umbria, Calabria, Emilia Romagna, Campania, Liguria, in Veneto: italiani, su la testa. Le vinciamo tutte noi e li mandiamo a casa e al governo ci torna chi ha dimostrato di saper governare».