21 luglio 2019
Aggiornato 19:00

Whirlpool, Calenda: «Politico» rivela che Di Maio ha mentito, lasci

L'ex Ministro dello Sviluppo Economico: «Inchiesta fornisce prove, le opposizioni ne chiedano le dimissioni». Carfagna: «Di Maio dica in Aula se sapeva della chiusura».

Carlo Calenda
Carlo Calenda ANSA

ROMA - «Ecco le prove in una inchiesta come si deve di Politico Europe: Luigi Di Maio ha mentito a operai e sindacati. Sapeva da mesi della chiusura di Whirpool e ha tenuto tutto nascosto fino a dopo le Europee». È quanto scrive su Twitter l'ex ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, linkando l'articolo del quotidiano online: «Le opposizioni chiedano in Aula le dimissioni di Di Maio».

Carfagna: «Di Maio dica in Aula se sapeva della chiusura»

«Con Forza Italia presenteremo alla Camera una interrogazione al governo sul caso Whirlpool e chiediamo fin da ora al ministro Di Maio di venire mercoledì a rispondere in occasione del question time. Di Maio dovrà chiarire se il suo ministero, come traspare da notizia di stampa nazionale e internazionale, fosse a conoscenza dello stato di crisi dello stabilimento Whirlpool di Napoli e dell'ipotesi di chiusura». Così Mara Carfagna, Vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia in una nota.

Il vicepremier risponda in prima persona

«Chiederemo conto al ministro del Lavoro della mancata risposta alla richiesta di incontro che i sindacati gli avevano inviato ad aprile. Auspichiamo - conclude Mara Carfagna - che il vicepremier voglia rispondere in prima persona alla nostra interrogazione, per rispetto del Parlamento e soprattutto dei lavoratori della Whirlpool e di tutte le aziende che si trovano ad affrontare difficoltà simili».