7 dicembre 2019
Aggiornato 05:00

Pronte le liste della Lega: in corsa la presidente di Eurexit, Francesca Donato, e Antonio Maria Rinaldi

La Lega ha stilato le proprie liste per le elezioni europee del 26 maggio: confermato Matteo Salvini come capolista in tutte le cinque circoscrizioni, e dietro lui nessun «vip»

Pronte le liste della Lega: in corsa la presidente di Eurexit, Francesca Donato, e Antonio Maria Rinaldi
Pronte le liste della Lega: in corsa la presidente di Eurexit, Francesca Donato, e Antonio Maria Rinaldi ANSA

ROMA - La Lega ha stilato le proprie liste per le elezioni europee del 26 maggio: confermato Matteo Salvini come capolista in tutte le cinque circoscrizioni, e dietro lui nessun «vip». Il Carroccio «punta per le elezioni europee su candidati che arrivano prevalentemente da esperienze amministrative, dai Comuni, per portare a Bruxelles le esigenze e le sensibilità dei territori», spiegano da via Bellerio.

In corsa la presidente Eurexit

Ma a spiccare è la candidatura, nella circoscrizione Isole, di Francesca Donato, avvocato nata ad Ancona ma residente a Palermo, che guida l'associazione Eurexit che si pone - sul sito ufficiale - «come scopo fondamentale l'uscita dell'Italia dall'Eurozona»; e quella - nell'Italia centrale - di Antonio Maria Rinaldi, anch'egli fervente No Euro. Sul fronte sovranista, c'è Vincenzo Sofo, noto per essere il fidanzato di Marion Le Pen.

Passano la mano Borghezio e Fontana

Confermati gli uscenti Mara Bizzotto e Angelo Ciocca (salito agli «onori» delle cronache per aver calpestato con una suola made in Italy il testo di un discorso del commissario Pierre Moscovici) oltre allo stesso Salvini, mentre passano la mano Lorenzo Fontana - ora ministro per la Famiglia - e lo «storico» Mario Borghezio. Nelle liste «nessun nome 'famoso' proveniente dal mondo dello spettacolo o dello sport, con tutto il rispetto per le categorie».

Nel nord ovest Marco Zanni

Nell'Italia centrale in corsa tra le altre Anna Bonfrisco, senatrice proveniente da Forza Italia, e Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina in provincia di Pisa. Nel nord est in corsa il trevigiano Toni Da Re; nel nord ovest Marco Zanni, da poco indicato come responsabile Esteri del partito e tessitore della rete di alleanze con i partiti sovranisti dell'estrema destra europea.