19 luglio 2019
Aggiornato 01:00

Tav, il PD presenta mozione di sfiducia contro Toninelli

«Ha bloccato i cantieri in tutta Italia, ha preso in giro gli italiani e per essere stato di fatto commissariato». A presentare l'iniziativa la capogruppo Pd in commissione Trasporti, Raffaella Paita

Video Agenzia Vista

ROMA - Il Pd presenta una mozione di sfiducia contro il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Iniziativa che i dem hanno deciso di assumere sia alla Camera che al Senato.

Iniziativa di Raffaella Paita

«Il 3 febbraio (1 mese fa) Di Maio aveva definito la minitav una 'super cazzola'. Oggi apprendiamo che Conte (Mascetti?) sposa la linea minitav dettata dalla Lega. Un progetto che non esiste. Nulla di più assurdo e falso. Nuove approvazioni, ripristino dei lavori già fatti, perdita di finanziamenti, imprese in ginocchio, lavoratori lasciati a casa e tanto tempo perso per salvare la faccia al governo dopo che il M5S ha straperso le regionali. Da questa vicenda emerge una sola certezza: Toninelli deve dimettersi», dichiara la capogruppo dem in commissione Trasporti Raffaella Paita annunciando: «Presenteremo una mozione di sfiducia per Toninelli che ha bloccato i cantieri in tutta Italia, ha preso in giro gli italiani e per essere stato di fatto commissariato».

Il Ministro gioca sulla pelle dei lavoratori

Paita spiega: Toninelli deve lasciare l'incarico di ministro «per avere detto che lo scavo non era mai iniziato salvo poi dal suo ministero scrivere che ci sono già diversi km scavati del tunnel di base oltre ai 25 km di gallerie servizio. Ha mentito o è incapace»; «per avere dato il via libera ai bandi solo ora grazie alla lotta della società civile e politica di tutta Italia ma dicendo che tanto ha sei mesi per revocarli. Allora perché non li ha pubblicati quando a settembre poteva farlo? Sta giocando sulla pelle dei lavoratori e dei cittadini con continui rinvii». E ancora per l'esponente Pd «la sua analisi costi benefici come abbiamo sempre detto è inaffidabile e ha fatto perdere tempo e credibilità al paese. Adesso anche Conte la sconfessa»; e «la mini tav non esiste: è lo stesso progetto già approvato. Salvini mente o è incapace e Toninelli se ne deve andare se decide Salvini anche le bugie da dire agli italiani».

Mozione anche al Senato

«Il Pd anche in Senato presenterà una mozione di sfiducia contro Toninelli», annuncia il senatore Pd Salvatore Margiotta, capogruppo dem in commissione Trasporti. «La linea irriducibile del no Tav a tutti i costi del ministro Toninelli sta subendo un drastico ridimensionamento. Anche la commissione costi/benefici costretta a rivedere i numeri si dimostra per quello che è: una pagliacciata propagandistica. Oltre alla Tav, il ministro Toninelli sta incomprensibilmente bloccando decine di altre opere pubbliche. È troppo anche per un ministro 5 stelle».