19 ottobre 2019
Aggiornato 01:30

Diciotti, voto online M5s: vince il no (59%) al processo Salvini

La maggioranza degli utenti (30.948 utenti) ha scelto di concedere l'immunità al ministro dell'Interno. Mentre 21.469 (40,95%) hanno detto di essere contrari. Di Maio: «Valutato l'interesse pubblico»

Luigi Di Maio e Matteo Salvini
Luigi Di Maio e Matteo Salvini ANSA

ROMA - Con oltre 50mila voti espressi, gli iscritti al M5S hanno indicato la strada ai senatori del Movimento che dovranno pronunciarsi sulla richiesta di autorizzazione a procedere contro il ministro dell'Interno Matteo Salvini per il presunto sequestro dei migranti a bordo della nave Diciotti. Gli iscritti dei 5 stelle hanno deciso che i loro eletti dovranno pronunciarsi contro l'autorizzazione a procedere.

La risposta: «Si, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato, quindi deve essere negata l'autorizzazione a procedere» è stata votata da 30.948 (59,05%). La risposta: «No, non è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato, quindi deve essere approvata l'autorizzazione a procedere» ha ottenuto il consenso di 21.469 votanti (40,95%).

«La maggioranza - commenta il blog delle stelle - ha pertanto deciso che il fatto è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato, quindi deve essere negata l'autorizzazione a procedere».

Dopo le polemiche per la lentezza e qualche inconveniente tecnico nelle operazioni di voto, sul blog ci sono anche dei commenti sulla giornata di voto. «La partecipazione, sin dalle prime ore, è risultata - si legge - particolarmente alta. Hanno votato 52.417 iscritti. La votazione odierna entra nella storia di Rousseau per essere stata quella con il maggior numero di votanti di sempre in una singola giornata. Un record. E ciò conferma l'importanza dei principi di democrazia diretta all'interno del Movimento 5 stelle. Fino a oggi il primo gradino del podio era occupato dal voto sulle Quirinarie del gennaio 2015, quando votarono 51.677 iscritti».