23 febbraio 2019
Aggiornato 07:00
Centrodestra

Giorgia Meloni annuncia: «Lavoro a un grande movimento alleato della Lega»

La leader di Fratelli d'Italia ha spiegato che si è «molto ottimisti nella costruzione di questo grande movimento» che possa poi coinvolgere il Carroccio di Matteo Salvini. Toti: «Per il centrodestra momento non facile»

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia
Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia ANSA

MILANO - Lavorare a un «grande movimento nel campo del centrodestra, che possa allearsi con la Lega e dare all'Italia un governo capace di difendere l'interesse nazionale». È l'auspicio di Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, intervenuta a margine di Sistema Italia, iniziativa di partito in corso a Milano.

Ottimismo in Fratelli d'Italia

La leader di FdI ha spiegato che si è «molto ottimisti nella costruzione di questo grande movimento» che possa poi coinvolgere il Carroccio di Matteo Salvini. Per ora, l'attenzione è sulle elezioni europee del 26 maggio: «Noi lavoriamo per cambiare l'Europa, intanto con il gruppo al quale siamo iscritti al parlamento Ue che è quello dei conservatori, il gruppo di Visegrad».

Toti: Per il centrodestra momento non facile

Il centrodestra vive «un momento non facile», ma l'invito è lavorare per far «tornare insieme» tutte le sue «anime». Lo ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti, intervenendo con un video a Sistema Italia, la manifestazione organizzata da Fratelli d'Italia a Milano. «Oggi la Lega governa con il Movimento 5 Stelle che è molto distante da noi. Con la Lega invece governiamo tutto insieme molte regioni e comuni», ha sottolineato il governatore.

Spero in un futuro insieme

«Abbiamo una storia che ci radica insieme e io spero anche un futuro davanti», ha poi sottolineato Toti. «Il dibattito - ha aggiunto il governatore azzurro - è da sviluppare, ma credo che sia avviato un discorso». Secondo Toti, un ruolo nello sviluppo di questi ragionamenti lo ha avuto la leader di FdI, con Giorgia Meloni che ha dato «il calcio di inizio» alle riflessioni sul «futuro della nostra coalizione e su quale messaggio deve arrivare in Europa dal nostro mondo».

Serve una riflessione profonda

La sfida, ha ricordato Toti, è «conciliare» il messaggio sovranista «con un messaggio conservatore, ovvero con la destra storica che intravede nel libero mercato e nelle ricette di una destra liberale il futuro da costruire». Il centrodestra «dopo 25 anni ha bisogno di una riflessione profonda, che va dalla meritocrazia della selezione della sua classe dirigente, alle idee che vogliamo portare in Europa, alle Politiche che vorremo fare quando ci candideremo di nuovo a guidare questo Paese», ha detto il governatore della Liguria.