18 febbraio 2019
Aggiornato 21:00
Centrodestra

Silvio Berlusconi «sfida» Salvini: voglio competere sui programmi e sulle idee

Il leader di Forza Italia: «Spero che gli italiani si accorgano di quello che sta facendo questo governo e che si ravvedano». Carfagna: «Lega preferisce M5s? Si assume responsabilità»

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi
Matteo Salvini e Silvio Berlusconi ANSA

ROMA - Quello che Matteo Salvini «ottiene andando in giro è molto diverso da quello che ottenevo io: io trovavo e trovo ancora simpatia, entusiasmo e affetto. Mai fanatismo. Non è certo su questo che mi interessa di competere con lui, ma sui programmi e sulle idee». Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo a Circo Massimo su Radio Capital.

Il leader leghista sta rubando voti a Forza Italia?

«Mi sembra di sì», ha ammesso Berlusconi alla domanda se il leader della Lega gli stia rubando voti. «Spero che gli italiani si accorgano di quello che sta facendo questo governo e che si ravvedano», ha aggiunto. Fra gli italiani c'è anche chi bacia la mano a Salvini e «questo fatto sorprende anche me», ha affermato.

Il capo di Forza Italia non risparmia critiche ai 5 stelle

«Sono comunisti da strada, non da salotto - ha sottolineato - e rispetto ai comunisti hanno un'ignoranza e un'incompetenza totale. Sono un pericolo grave. Le loro posizioni sono determinate da invidia sociale, che diventa odio nei confronti degli imprenditori». Cosa pensa di Di Battista? «L'ho visto recentemente sulle nostre televisioni dalla signora D'Urso. Non credo possa rappresentare un'alternativa a Di Maio né un pericolo nei nostri confronti».

Non rimpiango Renzi

Infine Berlusconi ha assicurato di non rimpiangere il patto del Nazareno. rimpiange? «Renzi - ha ricordato - smentì tutti gli accordi iniziali. Oggi ritengo che non ci sia alcuna possibilità di un accordo tra noi. E da un sondaggio - ha concluso - ho verificato che, se ci unissimo, sia noi che il PD perderemmo la metà degli elettori».

Carfagna: Lega preferisce M5s? Si assume responsabilità

«Matteo Salvini dice che non ci sarà nessuna crisi di governo e vuol continuare a governare coi Cinquestelle? Peggio per lui, ma anche per noi. Sono bastati pochi mesi di governo gialloverde per far entrare il Paese in recessione e diminuire i posti di lavoro: si assume la responsabilità di quanto accadrà nei prossimi mesi». Così Mara Carfagna, vice presidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota. «Abbiamo proposto alla Lega e agli altri partiti e movimenti del centrodestra di studiare insieme misure per il lavoro e per lo sviluppo, il contrario di quanto ci vuole propinare il Movimento 5 Stelle. Se farà diversamente la Lega si ritroverà costretta a far votare al Parlamento l'introduzione di nuove tasse», conclude Carfagna.